Nasce il “Parco Santa Croce”

Meetness

Nascerà a Isernia il Parco Santa Croce. Sei milioni di investimento per un complesso balneo termale e ricettivo che darà lavoro a decine di persone e sarà un fiore all’occhiello per il turismo molisano. Illustrato dal Gruppo Colella il nuovo investimento sull’area dell’ex Hotel Tequila di Isernia. Un progetto realizzato dall’architetto Eleonora Buccini e finanziato interamente dal Gruppo Colella che fa capo a Camillo il cosiddetto ‘re delle acque’.

Si tratta di sale ristorante, centro sportivo, caffetteria, piscine coperte, per una struttura totalmente nuova, nata dalla riqualificazione di quello che una volta era l’hotel “La Tequila”. Un centro che possa ospitare sia gli isernini vogliosi di relax, ma che sia soprattutto di richiamo per i turisti.

Dunque, non più solo una classica struttura ricettiva, Parco Santa Croce sarà dotato infatti di ben tre piscine, sale per eventi, un ristorante, una palestra, un centro ludico per bambini ed anche un lounge-bar per i giovani.

Ad illustrate tutti i dettagli l’imprenditore isernino Camillo Colella, che ha spiegato innanzitutto l’importanza del nome che nasce proprio dal marchio di proprietà del Gruppo. “Abbiamo voluto dare un marchio forte a questa struttura – ha detto Colella – che ci permetta di attrarre anche i clienti di fuori regione, perché il grande marchio Santa Croce crea anche curiosità e la voglia di venire a visitare. In questo modo si incentiveranno anche le visite in Molise, perché chi arriva viaggia per conoscere i nostri territori. La struttura sarà realizzata esclusivamente con fondi privati, parliamo di circa 3milioni di euro che si vanno ad aggiungere ai 3milioni già spesi per comprare la proprietà. Siamo convinti che quest’opera funzionerà, darà posti di lavoro e sarà realizzata utilizzando esclusivamente maestranze e artigiani locali. Noi crediamo in questa realtà e in questi territori, ormai ci lavoro da 40 anni, ci risiedo e sono riuscito con la mia famiglia a restare qui”.

Saranno circa 40 le persone che potranno essere impiegate nella struttura una volta aperta, senza contare i vari fornitori e coloro che si occuperanno delle due piscine al coperto in funzione 365 giorni l’anno. I lavori dovrebbero iniziare a breve, mancano solo alcuni dettagli al via ufficiale. La speranza è quella di terminare la parte esterna del Parco entro l’inizio della stagione estiva. Ovviamente, la ristrutturazione ha riguardato anche le camere d’albergo e il residence, lavori iniziati ormai nel marzo 2016. “Abbiamo già ristrutturato la parte interna, cioè le camere e la parte residence dell’hotel e sono già iniziati i lavori al piano terra – ha spiegato l’architetto Eleonora Buccini – Ma la cosa più importante è l’unione della zona ricettiva con un centro sportivo, che è una vera e propria struttura dove ci saranno due piscine coperte, una piscina scoperta, una caffetteria e una palestra, un piccolo centro benessere e tutti gli spogliatoi dedicati. Ci saranno inoltre tre sale ristorante, una cucina professionale dove poter fare anche corsi di formazione e un centro ludico dedicato ai bambini”.

 

 

 

 

 

Meetness

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli