“Muse della Locanda”, cenacolo culturale per la scrittrice Maria Giusti

Ancora una volta l'evento organizzato dall'associazione EcoFood riscuote unanimi consensi

Melfi 3×1

Si è svolto nel pomeriggio di sabato 8, in località Leone di Pozziilli, il primo appuntamento con “Le Muse della Locanda”, il ciclo di “cenacoli culturali” promossi dall’Associazione EcoFood. L’evento, che ha ricossso unanimi apprezzamenti, ha avuto luogo presso la struttura destinata a diventare la “Locanda delle Muse” ed è stato incentrato sulla figura della scrittrice Maria Giusti. La poetessa venafrana di recente ha dato alle stampe la silloge “Assenzio”, la cui presentazione ufficiale è in programma per il pomeriggio di sabato 21 giugno (presso la Palazzina Liberty, ndr).
«Nel ringraziare l’amica Maria Giusti – esprime soddisfatto Angelo Bucci, fondatore di EcoFood -, voglio spendere meritate parole di encomio anche per quanti hanno inteso essere partecipi del cenacolo. All’ombra del mio pergolato, ho visto prendere forma ciò che fino a sabato scorso avevo solo immaginato e desiderato: un gruppo di persone accomunate dalla passione per l’arte e la letteratura confrontarsi schiettamente, anche animosamente in qualche frangente, sulle opere della Musa del giorno. Maria Giusti non si è affatto sottratta al fuoco di fila delle domande che le sono state rivolte. Anzi, ha saputo cogliere l’occasione per mostrare aspetti reconditi del suo essere e della sua sconfinata sensibilità. Da questo test ricavo la convizione di essere sulla strada giusta».
Sul finire del reading, hanno fatto “irruzione” in scena la signora Giuseppina (nativa del luogo) e la figlia Sofia, con delle pagnotte di pane casereccio appena sfornato. Impreziosito dalle salse a base di ortica (raccolta in loco), di aglio orsino (fornito dallo chef dell’Hotel Dora Adriano Cozzolino) e fave novelle venafrane, le tre  squisite pagnotte non hanno fatto in tempo a raffreddarsi. Sono “evaporate” in pochi minuti! Subito dopo, grazie all’estro della cuoca Valeria Esposito, formatasi presso la prestigiosa scuola romana “Italian Chef Academy”, in tavola sono arrivati gli spaghetti. Duplice il condimento: asparagi e fiori di zucca. Non sono mancati il buon vinello locale ed il pregiato olio d’oliva Liciniano. Ha generato curiosità e apprezzamenti anche la “coroncina” da Musa specificamente creata dal fiorista venafrano Remo Pompeo.
«Sabato prossimo – ricorda Angelo Bucci in Contrada Leone di Pozzilli avremo la prima sessione di un’altra inziativa, alla quale davvero tengo molto: l’orto didattico per bambini. Anche questo evento sarà ampiamente pubblicizzato sulle mie pagine Facebook (EcoFood e Locanda delle Muse). Nel calendario degli eventi estivi ho inserito inoltre una giornata, sabato 29 giugno, dedicata alle erbe selvatiche. Tutte le iniziative si svolgeranno nel pieno rispetto dei cardini fondanti dell’alimentazione ecosostenibile: solo prodotti biologici a km zero, ricavati senza arrecare danno all’ambiente. Nel massimo rispetto di flora e fauna».

Melfi 3×1

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli