Morte Gabriele Caccavaio, nominato nuovo perito. Un’odissea che dura da 11 anni

“Si è svolto, nella mattinata dello scorso 8 giugno presso la corte d’appello di Salerno, il processo per omicidio colposo che ha visto, nel 2010, il povero Gabriele Caccavaio perdere la vita in un atroce incidente stradale. L’istruttoria dibattimentale, si conclusa con l’escussione del perito del Tribunale che ha, da ultimo, relazionato sull’accaduto.
La corte, all’esito e al termine delle dichiarazioni contraddittorie e non soddisfacenti del tecnico, ha ritenuto necessario rinnovare la perizia nominando un nuovo esperto che dovrà, con premura ed attenzione, riesaminare ogni elemento utile alla Corte.
Soddisfatti i legali delle famiglia Caccavaio, gli avvocati Prof. Agostino De Caro, Avv. Fiorina Piacci e Avv. Guido Rossi. “Accogliamo con grande piacere la volontà della Corte d’Appello di Salerno di nominare un nuovo esperto. La perizia del tecnico nominato dai giudici di prime cure, che ha costituito tra l’altro l’elemento pregnante nel giudizio di primo grado presso il Tribunale di Larino – poi smentita dalla Corte d’appello di Campobasso – ha da sempre posseduto elementi tra loro poco convincenti e contraddittori. Siamo fiduciosi che il nuovo tecnico farà più luce sull’accaduto”. Il processo, che vede coinvolta la famiglia dal lontano 2010, finalmente sta volgendo a termine; dopo undici lunghissimi anni.