MoliseCinema, domani si apre la 20esima edizione con Greta Ferro

Saranno proiettati “Il Legionario” di Hleb Papou per il concorso e “Il tesoro di gioventù”, docufilm sul fotografo Paolo Di Paolo, e sarà inaugurata la mostra fotografica sui 20 anni della rassegna

Al via dal 2 di agosto a Casacalenda (Campobasso) la 20a edizione di MoliseCinema. Inizia una sei giorni ricca di proiezioni, eventi, ospiti e incontri che animeranno le piazze e i vicoli del borgo molisano. La modella e attrice Greta Ferro, uno dei volti nuovi della moda e del cinema italiano, inaugurerà il festival alle 20.15 in Arena grande. A seguire sarà proiettato Il tesoro della sua giovinezza: Paolo di Paolo di Bruce Weber. Il documentario esplora la vita del grande fotografo nato a Larino  tra i primi attivi agli albori della dolce vita, collaboratore della rivista Il Mondo e di molti rotocalchi dell’epoca. Paolo di Paolo, oggi 97 anni, sarà presente alla proiezione.

Seguirà Il legionario, di Hleb Papou, alla presenza del regista. Si tratta del primo film in concorso per la selezione Paesi in lungo e sarà proiettato in Arena alle 22.30. Uno degli esordi italiani più interessanti della stagione, Il legionario di Hleb Papou già premiato al  Festival di Locarno ha vinto il Premio Migliore Regista Emergente – Cineasti del presente.

Durante la serata verrà presentata anche la nascente Rete dei Festival dell’Adriatico, con la partecipazione dei direttori dei Festival di Ancona, Sulmona e Monopoli.

In Arena Piccola, alle 21.15 per la sezione Frontiere. Concorso documentari sarà presentato Los Zuluagas di  Flavia Montini. Storia di Camilo, 35 anni, figlio di guerriglieri colombiani, che torna nel suo paese d’origine dopo 25 anni di esilio in Italia per comprendere le scelte radicali dei suoi genitori.

Ultima proiezione della giornata per la sezione Girare il Molise il film Ema ess unit. La vera storia del Calciocavallo FC, di Pippo Venditti e Luciano Barletta. In Arena piccola alle 22.45.

Tra gli eventi di apertura del festival, alle 19.30 alla Galleria Iannucci, l’inaugurazione della mostra fotografica su 20 anni di molisecinema: Un festival, un paese. La Mostra è a cura di Pasquale D’Imperio e Federico Pommier Vincelli. Coordinamento: Salvatore Di Lalla.

Presso il Cine-Teatro dalle 17.00 comincerà la selezione di Paesi in corto. Concorso corti internazionali I titoli in programmazione sono Dylian di Jérémie Dubois dalla Francia. Text me when you get home xx, di Niklas Bauer dalla Germania. Footsteps on the Wind di  Maya Sanbar, Faga Melo, Gustavo Leal,coproduzione  Regno Unito/USA/Brasile. A shared path, di Negar Naghavi, dall’ Iran. Babatoura, di Guillaume Collin, dal Canada.

Seguiranno, dalle 18, per la sezione Percorsi. Concorso corti italiani, le proiezioni di Fiori di Kristian Xipolias. Cromosoma X di Lucia Bulgheroni. Dream di Davide Vigore, La Foto Perfetta di Eleonora Mozzi. Acqua che scorre non porta veleno di Letizia Zatti.