Il Molise vicino ad Amatrice con i rintocchi della campana dei Marinelli

In occasione delle festività della Santa Maria Monticilli, dopo tante iniziative, anche il Molise, grazie all’Antica  Fonderia Pontificia Marinelli è vicino al comune di Amatrice colpito dal terremoto del 24 agosto scorso ed ad un anno dall’evento, ha permesso il  risuonare una musica di rinascita, quella musica che determina amore, solidarietà ma, soprattutto, amicizia.  Il 9 marzo, presso la Fonderia Marinelli di Agnone, si tenne la cerimonia di fusione della Campana in devozione a Santa Maria Monticilli. I promotori dell’iniziativa Federico Pietrangeli,don Luigi Russo, parroco di Sant’Agapito, che ha concelebrato la cerimonia religiosa  e cittadini dal Friuli Venezia Giulia, fortemente hanno voluto che il primo rintocco avesse la eco proprio nella giornata in onore della Santissima Maria Monticilli, patrona del borgo Amatriciano.

E così, il 22 agosto 2017 alle ore 11,00 la Campana ha iniziato il suo sublime compito di risuonare amore, senso di appartenenza, aggregazione e voglia di rinascita.

Una giornata che rimarrà indelebile nei cuori e nelle menti di chi ancora crede fermamente ad un mondo senza divisioni, senza protagonismi e pieno di solidale passione e fattiva operosità.

Un borgo accogliente, senza quasi più vita, sono rimaste solo una decina di persone tra cui l’amico Paolo che salì alla ribalta nazionale per essere stato denunciato per aver preservato la sua permanenza e della sua famiglia, erigendo una casa in legno prefabbricata, senza l’aiuto dello Stato e, per questo, denunciato alle autorità giudiziarie, che il 22 agosto ha avuto la sua giornata piena di vita e di comune fratellanza e vicinanza.

Infatti, oltre cinquanta Friulani, amici scampanari, “ Scampanotadors Furlans “ con l’ausilio di un campanile mobile, hanno allietato la giornata con melodie  e suoni che hanno permesso di accompagnare anche la sublime celebrazione religiosa, presieduta dal Vescovo di Rieti, Sua Eccellenza Mons. Domenico POMPILI, che ha iniziato la sua Omelia con la parola “ ECCOMI “ in segno di grande partecipazione, solidarietà, amore e disponibilità ad essere pronto a tutto in nome del suo “ Popolo “.

Presente alla Celebrazione la Vice Sindaco di Amatrice , Patrizia Catenacci , con una delegazione dell’Amministrazione e di radio Amatrice. Assente l’amico Sergio Pirozzi che costantemente in contatto con Maurizio Varriano, coordinatore dei Borghi d’Eccellenza nonché rappresentante, per l’occasione, della famiglia Marinelli, ha voluto fortemente la visita della delegazione Molisana presso il Centro di Amatrice dove l’ha accolta alle ore 15,00 e dove ha avuto in consegna il messaggio da parte del presidente del Consiglio Regionale , Vincenzo Cotugno, invitato personalmente dal Sindaco per una visita istituzionale dopo essersi sentito telefonicamente dopo la consegna della missiva che, ha ulteriormente e visibilmente commosso l’indomabile Sergio e la stessa Patrizia Catenacci, alla quale in prima battuta era stata consegnata la missiva ed anch’ella avena interloquito con la Presidenza del Consiglio Regionale del Molise. Anche gli ex consiglieri Regionali , con il presidente Gasparino Di Lisa, hanno voluto dimostrare la loro amicizia e vicinanza con la volontà di donare dei fondi per il ripristino degli orologi delle torri civiche di Amatrice ed Accumuli.

Una giornata che ha accentuato le emozioni anche quando, dopo la performance dell’ormai quasi molisano, artista internazionale, Monsieur David, il Vescovo ha voluto invitare personalmente proprio l’artista ed il coordinatore dei Borghi d’Eccellenza, in quel di Rieti per la giornata dedicata alla gioventu’ che si terrà l’8 settembre. Affascinato dal tipo di arte scenica ha mostrato e dispensato parole di grande apprezzamento e di grande partecipazione.

Per l’occasione, a fine giornata, una visita al Camper FIABA (Fondo Italiano Abbattimento Barriere Architettoniche), ormai stanziale ad Amatrice, di cui proprio il coordinatore dei Borghi d’Eccellenza , è referente per l’Abruzzo ed il Molise.