Molise Tac&Sola: il racconto di Michele, Friday e Oscar

Un percorso a piedi alla scoperta dei paesi molisani. «Ringraziamo ogni singola persona che ci ha aiutato e ospitato»

Matrix Beauty City

BOJANO

Ci sono un italiano, un nigeriano e un finlandese… Sembra l’incipit di una barzelletta, invece è l’inizio di un sogno di conoscenza e integrazione possibile. Attraverso il viaggio. Michele Ritota, giovane e curioso fotografo bojanese, è alla seconda impresa di Molise Tac&Sola, un percorso a piedi alla scoperta dei vari paesi molisani. In giro per l’alto Molise, stavolta non era solo. Friday e Oscar lo hanno accompagnato. Friday Nwaigbo, nigeriano, è un richiedente asilo, ospite nel Centro di Accoglienza Straordinaria Eden HR di Bojano, alle prese per la prima volta con la bellezza del Molise e della sua gente accogliente.

«Da quest’anno “Molise Tak&Sola” inizia a prendere una forma e un significato – hanno spiegato i protagonisti. Noi, nel nostro piccolo, abbiamo cercato di sbattere in faccia alla quotidianità molisana alcune realtà che spesso si ignorano, si emarginano o si denigrano e questo esperimento crediamo sia soltanto un piccolissimo passo che, preso singolarmente, serve a ben poco, ma se fungesse da catena o da stimolo per chi non ha paura delle diversità culturali noi ne saremmo davvero soddisfatti! Oltre a questo è stato un viaggio di una straordinarietà unica, il Molise è davvero una regione ricca, ma non dal punto di vista economico, è ricca di storia, di arte, di cultura, di gente che sa cosa significa essere felici, gente che conosce ancora il senso della condivisione e dell’ospitalità, nonostante i numerosi problemi alle spalle! Quindi per questo noi ringraziamo ogni singola persona che ci aiutato e ospitato, ogni passante che si è fermato a raccontarci brevi storie della sua vita, chiunque si sia fermato anche solo per regalarci un sorriso noi lo ringraziamo perchè ha reso questo viaggio immenso e indimenticabile. È molto complesso poter descrivere le sensazioni che abbiamo provato in quei giorni, quindi abbiamo provato a racchiuderle in un breve video nella pagina facebook “streetherapy”. Ovviamente è soltanto un riassunto di ciò che abbiamo vissuto, un riassunto al quale noi siamo particolarmente legati».

Matrix Beauty City

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli