Molisano sul barchino dei migranti, svelato il mistero: si tratta di un imprenditore

Il mistero del molisano giunto a Lampedusa su un barchino con i migranti sembra essere risolto. Dopo aver rilanciato la notizia della giornalista di Rai News 24 Angela Caponnetto, dalla serata di ieri in Molise non si parla d’altro. E questa mattina, dalle autorità competenti, abbiamo saputo qualcosa in più. Anche se le fonti, investigative, non hanno fornito notizie ufficiali e pertanto le riportiamo come indiscrezioni. Secondo queste indiscrezioni si tratterebbe di un imprenditore di Santa Maria del Molise che aveva aziende in Tunisia. Probabilmente per problemi legati a queste aziende ha preferito evitare il ritorno in patria per “vie ufficiali” ed ha scelto la strada, certamente meno sicura, del Mediterraneo. E così, insieme ad un gruppo di migranti, ha iniziato la traversata, giungendo il 20 settembre scorso a Lampedusa. Dove ha mostrato i suoi documenti a poliziotti e operatori sanitari presenti sul posto. I quali, stupiti, hanno verificato le generalità e dopo averlo sottoposto a tampone, risultato negativo, lo hanno rilasciato.

Non ha trovato riscontro, invece, la notizia, circolata questa mattina soprattutto ad Isernia, secondo la quale si sarebbe trattato di un agente dei servizi segreti infiltrato sul gommone per scovare gli scafisti.  

Ovviamente sulla vicenda del 40enne originario di Santa Maria del Molise sono in corso indagini da parte delle autoritù competenti per capire le ragioni del suo “avventuroso” ritorno in Italia. Bisognerà capire perché ha evitato frontiera e dogana e se dietro questa sua scelta possa celarsi altro, magari in nordafrica, visto che ha scelto il rimpatro clandestino.