Migranti nel Mediterraneo, sit in piazza Pepe: presenti partiti e associazioni

REDAZIONE

«Scendiamo in piazza per dire “prima le persone”, in particolare i più deboli perché vogliamo attuare la Costituzione per proteggerli, qualunque sia la loro nazionalità». Michele Barone, componente del comitato “Uniti per la Costituzione”, lancia un messaggio preciso ed inequivocabile dal sit-in di piazza Pepe convocato questa sera per dire basta alle «violazioni della Costituzione e del diritto internazionale da parte del Governo italiano in merito al trattamento dei naufraghi nel Mediterraneo» e cui hanno preso parte anche le rappresentanze molisane di Cgil, Anpi, Libera, Casa del Popolo, Unione Degli Studenti, Sinistra Italiana e Partito Democratico.

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com