Migliorano le condizioni di Donato, grande interesse attorno alla vicenda dell’arrotino

Attualmente l'88enne è ricoverato presso una casa di cura a Sant'Elena Sannita e sta effettuando tutti gli accertamenti necessari

La Vespa

Donato, più comunemente conosciuto nel capoluogo come “l’arrotino”, ora sta bene. Le sue condizioni appaiono notevolmente migliorate rispetto a ieri, mercoledì 12 settembre. Quando è stato trovato in casa sua in una pozza di sangue, salvato da un vicino di casa che, accortosi dell’accaduto, ha allertato immediatamente i soccorsi. Dopo lo spiacevole episodio che lo ha visto protagonista, subito la macchina della solidarietà si è attivata anche e soprattutto grazie al nostro Quotidiano che ha reso nota la vicenda del povero Donato che ha intenerito tutti suscitando un grande interesse. Attualmente l’88enne è ricoverato presso una casa di cura a Sant’Elena Sannita, dove è sotto le cure dei medici al fine di effettuare tutti gli accertamenti necessari. A favorire il ricovero di Donato presso la casa di cura vicinissima a Frosolone – suo paese di origine e dove attualmente vive –  il Comune stesso. A prendersi cura dell’arrotino anche il suo medico curante, il dott. Pietro Perrella che ha seguito l’intera vicenda.

Ci auguriamo che Donato possa riprendere al più presto il suo antico mestiere di affilatore di coltelli che ha sempre svolto con passione e che lo ha reso un personaggio noto nel capoluogo. E che tutti i campobassani erano soliti trovare posteggiato con la sua bicicletta e ‘armato’ di mola in via Monte San Gabriele, proprio accanto alla Casa degli Angeli.

La Vespa

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli