Miglior atleta 2018, il Coni premia il pescatore isernino Andrea Pirone

Il molisano si è distinto in occasione del mondiale di Fly Fishing conquistando due bronzi

Cdp Service

ISERNIA

Il prossimo 2 febbraio, a Roma, nel Salone d’Onore del CONI, saranno premiati i migliori atleti italiani del 2018 della FIPSAS (Federazione Italiana Pesca Sportiva e Attività Subacquee). Fra loro, ci sarà anche l’isernino Andrea Pirone, che si è messo in evidenza lo scorso settembre nel mondiale di Fly Fishing (pesca con la mosca), conquistando due bronzi: quello individuale e quello a squadre.
«Andrea Pirone è una delle eccellenze dello sport isernino – ha dichiarato l’assessore comunale Antonella Matticoli –. La città è orgogliosa delle sue prestazioni e dei suoi successi, ottenuti sia in campo nazionale che internazionale. La sua specialità, com’è noto, è la ‘Pesca a Mosca’ che viene considerata da molti quasi una forma d’arte più che una semplice disciplina. Con l’approssimarsi della premiazione del 2 febbraio a Roma, desidero complimentarmi con lui, anche a nome dell’intera amministrazione comunale».
L’assessore ha poi voluto estendere le congratulazioni ad altri atleti che stanno dando lustro a Isernia. «Il 2018 è stato un anno di importanti riconoscimenti – ha affermato Matticoli –. È il caso di ricordare lo judoka Luigi Centracchio, campione italiano under 18; senza dimenticare il lunghista Luca Ciavone che ha vinto l’argento ai campionati italiani allievi indoor, nonché l’equipe maschile della Te.Co. Dance che si è aggiudicata il bronzo agli europei di danza sportiva. Una menzione è doverosa anche per la giovanissima Greta Fraraccio, fra i talenti più promettenti della nostra atletica, che sta dimostrando un’importante costanza di rendimento.
Colgo l’occasione – ha detto infine Matticoli – per ribadire la vicinanza del Comune e del mio assessorato a tutti gli atleti e a tutte le società della città. Non a caso abbiamo voluto istituire un apposito premio, quello di Atleta dell’Anno, quale tangibile dimostrazione di riconoscenza per i nostri campioni e, più in generale, quale incentivo alla diffusione della pratica sportiva».

Cdp Service

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli