Memoria del paese ed esempio per tutti, la “festa” per i 100 anni di Nonna Oriente

Una festa che è arrivata come una “boccata d’ossigeno” in un momento di pandemia e di tristezza. La comunità di San Biase si è stretta (metaforicamente) attorno a nonna Oriente Di Marzio che ha spento le sue 100 candeline. Una festa particolare, vissuta nella consapevolezza che il momento che si sta vivendo non consente assembramenti e abbracci. San Biase, però, non ha voluto fare mancare la propria vicinanza a nonna Oriente. Il sindaco, l’amministrazione comunale, il parroco e i concittadini di nonna Oriente si sono recati davanti all’abitazione della centenaria per porgere gli auguri e donare fiori e un riconoscimento a una donna che con i suoi 100 anni è la memoria storica del paese. Una memoria da tutelare e conservare. “E’ una donna umile e riservata, che con la sua semplicità è stata esempio non solo per la sua famiglia ma anche per tutta la comunità di San Biase”, ha affermato il sindaco Isabella Di Florio. Tanti auguri nonna Oriente, cuore e anima di San Biase.