Maturità, la notte prima degli esami per 2500 molisani: le possibili tracce

Domani, mercoledì 22 giugno, è in programma la prima prova scritta degli esami di Stato: mascherina non obbligatoria, ma solo consigliata

Quella che arriverà sarà la notte prima degli esami per oltre 2500 studenti molisani. Domani, infatti, mercoledì 22 giugno, è in programma la prima prova scritta degli esami di maturità. Un giorno importante per tanti ragazzi che si misurano con la prima vera e propria prova della vita. I sentimenti e le emozioni sono quelli di sempre: paura, ansia, ma anche voglia di superare al meglio un “ostacolo” che rappresenta uno spartiacque nella vita di ogni ragazzo.

Le possibili tracce della prima prova non fanno dormire gli studenti. Alle prese con l’inizio di uno degli esami più importanti della loro vita. Un momento che non scorderanno, comunque vada. L’avvento di internet ha profondamente cambiato le cose riguardo al toto tracce della prova di italiano. Rispetto a venti anni fa si amplificano le bufale, le voci, le dicerie su quali argomenti saranno scelti per il tema stesso.

Domani dalle 8.30, come detto, la prova di italiano, seguita subito dalla seconda prova il 23 giugno. Dal lunedì successivo, il 27 giugno, partiranno gli orali.  

La prima prova scritta, ovvero il tema di italiano, sarà uguale per tutti indipendentemente dall’indirizzo di studio. Andrà scelta una traccia da svolgere in un massimo di sei ore con l’aiuto del vocabolario d’italiano. Ci sono tre tipologie di tracce: la prima è l’analisi del testo. Qualora si scegliesse questa tipologia, il Miur propone due possibili testi: un brano di prosa o una poesia di un autore italiano vissuto nel periodo compreso dall’Unità di Italia ad oggi.  

La seconda tipologia è il testo argomentativo, in questo caso le tracce sono tre e possono essere d’ambito artistico, letterario, filosofico, storico, economico, sociale, tecnologico, scientifico. Una delle tracce sarà obbligatoriamente d’ambito storico.  

Infine, la terza tipologia riguarda l’attualità: saranno fornite due tracce di “temi d’ordine generale”, vicini alle esperienze dei maturandi.  

Le possibili tracce: 

Probabilmente non mancherà Dante, poiché lo scorso settembre sono iniziate le celebrazioni per i 700 anni dalla sua morte. Quest’anno ricorre il 100esimo anniversario anche della scomparsa di Giovanni Verga, nonché i 125 anni dalla nascita di Eugenio Montale. Infine, tra i candidati è possibile aggiungere Giovanni Pascoli, morto esattamente 110 anni fa.  

Fra i temi storici potrebbero esserci Giuseppe Mazzini (150 anni dalla morte), Pearl Harbour (80 anni), l’attentato alle Torri Gemelle (20 anni) o il trattato di Maastricht (30 anni). 

Per quanto riguarda l’attualità, invece, la guerra in Ucraina o la pandemia sono tra le possibili tracce. 

La seconda prova scritta è multidisciplinare, ed è diversa per ogni indirizzo di studio: Lingua e cultura latina per il Liceo classico, Matematica per lo Scientifico, Economia aziendale per l’Istituto Tecnico. La durata della prova varierà a seconda degli indirizzi di studio, ma generalmente comincia alle 8.30 e ha una durata massima di 6-8 ore. Saranno i docenti delle rispettive materie ad elaborare le tre tracce. 

Saranno 2.515 gli studenti che in Molise inizieranno domani, con la prima prova scritta, gli esami di Maturità: 2.480 sono interni e 35 sono candidati esterni, tutti iscritti a scuole statali.

A livello territoriale, il maggior numero di candidati è nella provincia di Campobasso, 1.965, seguita da Isernia, 550.

Le mascherina non sono obbligatorie, ma solo consigliate.