Matt Rizzetta: “Riporteremo entusiasmo e serietà nel calcio campobassano”

Presentazione ufficiale per la nuova società del Campobasso 1919. Accanto al responsabile della North Sixth Group opereranno il vice Cirrincione, il ds De Filippis, il tecnico Di Meo e il responsabile territoriale Maselli che annuncia: “Il match con l’Isernia al 90% si giocherà a Bojano”. L’ultimo arrivo dal mercato è il difensore molisano Antonio Martino

“Puntiamo a ritornare prima possibile in serie D costruendo nel medio termine una base di sostenibilità che mancava forse in passato e, nel lungo termine, punteremo sul mercato internazionale e ad approdare in categorie importanti. Ci presentiamo qui con umiltà, ma anche con ambizione. Alla piazza esprimo dispiacere per tutto quello che è successo, mi ha colpito fino in fondo e mi auguro che sia una sofferenza da non provare mai più”. È il manifesto programmatico con cui il presidente del Campobasso 1919, Matt Rizzetta, alza i veli sulla nuova società principe del calcio nel capoluogo di regione. Al suo franco il vice, Nicola Cirrincione (“Siamo innamorati di questa piazza e fieri di avervi con noi”), il responsabile del progetto per il territorio, Ivano Maselli, il direttore sportivo, Pino De Filippis e il nuovo arrivato dal mercato, l’attaccante Francesco Ripa (“A novembre compirò 37 anni, se non avessi avuto stimoli non sarei qui”).

Subito però si passa alle questioni pratiche, tra cui l’utilizzo dello stadio di contrada Selva Piana. “La squadra è stata fatta in 17 giorni – ricorda Maselli –, ma vogliamo e stiamo lottando per i nostri tifosi. Le chiavi sono state riconsegnate dalla vecchia società, ma servono interventi straordinari sull’impianto. Speriamo di avere il campo per l’inizio o la metà di novembre prossimo. Al nostro antistadio è stato chiesto di non giocarci, abbiamo sondato altri paesi a porte chiuse, ma niente. Il Bojano gioca in concomitanza con noi, sabato e domenica, e sarebbe deleterio per il terreno e la salute degli atleti. L’Agnone ci ha dato grande grande disponibilità, ma l’unico orario possibile era il sabato alle 12 e non ci pare conveniente. Dunque, per avere un minimo di tifosi, ovvero cento, abbiamo scelto Riccia. Ma con l’Isernia – annuncia Maselli – al 90% si giocherà a Bojano.

Intanto, sul fronte mercato, si registra un altro importante e gradito ritorno in casa rossoblù. Ad unirsi al branco è il molisano Antonio Martino.  Difensore tenace, cresciuto nella primavera del Campobasso per poi trovare stabilmente posto nella rosa rossoblù fino alla serie C. “Siamo felici di riabbracciare un altro giocatore di prospettiva – le parole del presidente Rizzetta – un ragazzo che ha dato un contributo importante alla piazza di Campobasso e che può essere un tassello in più per il nostro futuro negli anni a venire”.