Mamme a un “bivio” tra mare e Covid. E spunta l’ipotesi house school

C’è chi ha deciso di rinnovare il proprio ombrellone negli stabilimenti balneari cittadini e chi, invece, sta “facendo i conti” e optando verso altre soluzioni come le ludoteche all’aperto e i campi estivi. Le mamme di Termoli si organizzano in vista dell’estate che oramai è entrata nel vivo. Dopo quasi tre mesi di lockdown con i bambini costretti a stare lontani da amici e parenti e la necessità di mantenere le giuste distanze e le precauzioni in un periodo delicato come quello della riapertura, i dubbi delle mamme termolesi sono tanti. Prima fra tutti la questione degli ombrelloni e delle vacanze perché se è vero che i bambini non potranno giocare tutti insieme come sempre, dall’altro lato è altrettanto vero che potrebbe diventare “stressante” per tutti dover mantenere lontani dall’amico di sempre il proprio figlio. Ne abbiamo discusso con Cinzia Ferrante, Alessandra Di Pasquale e Debora Staniscia, rappresentanti del gruppo Facebook “Donne&Mamme Termoli” che in questo giorni sta raccogliendo il punto di vista delle termolesi su una questione che rischia di diventare sempre più complessa: cosa è meglio fare per garantire la sicurezza dei bimbi e di tutta la popolazione? Sotto la lente anche il “caso” riapertura delle scuole e si affaccia all’orizzonte l’idea della “house school”.