Maltempo e danni, Consorzi si ‘difendono’: “Le nostre reti hanno funzionato ma non bastano”

“Gli eventi meteorici degli ultimi giorni hanno avuto carattere di forte intensità ed impatto anche rilevante sia sul territorio che sulle infrastrutture. La dinamica di tali eventi non è sempre o del tutto contenibile attraverso le opere di difesa del suolo e protezione idraulica, soprattutto in prossimità di coste marittime esposte alla azione erosiva esercitata dal moto ondoso per effetto dei forti venti”.

E’ quanto afferma il Commissario straordinario dei Consorzi di Bonifica Trigno e Biferno e Integrale larinese Beniamino Di Vito. “Allo stesso modo, la funzionalità di canali di raccolta delle acque meteoriche può essere compromessa dalla eccezionalità degli eventi atmosferici. La premessa è doverosa per allontanare l’addebito ai Consorzi di Bonifica di ogni criticità vissuta dal territorio nelle ultime 48 ore. Le reti dei canali consortili, la cui manutenzione è stabilita mediante un programma triennale di lavori, aggiornato di anno in anno a seconda delle necessità emergenti, gli impianti idrovori di sollevamento delle acque per lo scarico a mare, la cui efficienza è stata dimostrata dall’operatività dello scorso week end, purtroppo non sono sufficienti ad evitare addebiti impropri.

Resta pur vero che ogni miglioramento, sempre possibile, rappresenta un incremento di efficienza da perseguire costantemente. In tale ottica, i Consorzi di Bonifica, e per loro il Commissario Straordinario, intendono considerare le diverse osservazioni pervenute attraverso i servizi giornalistici e le dichiarazioni dei Direttori delle organizzazioni di categoria degli agricoltori. Il confronto, sempre costruttivo, viene accolto con la dovuta considerazione, dal momento che non si tratta di fronti contrapposti quanto di sinergie da realizzare.

E’ doveroso, inoltre, ringraziare il personale dei Consorzi che ha vigilato e monitorato il funzionamento dei sistemi di sollevamento delle acque per lo scarico, sottoposti ad un elevato regime di attività a causa della continuata intrusione di acque marine sull’intero territorio presidiato dalla rete dei canali.

Per quanti siano, poi, interessati a conoscere il programma dei lavori di manutenzione delle reti dei canali, degli impianti e delle condotte di acqua ad uso irriguo, lo potranno liberamente fare consultando la pagina del sito web dei Consorzi di Bonifica Trigno e Biferno ed Integrale Larinese, dove è pubblicato il Piano dei lavori 2022-2025. Allo stato attuale, infine, la fusione dei citati Consorzi è in corso di svolgimento e sarà quanto prima sottoposto all’attenzione ed approvazione della Giunte regionale del Molise”.