Luigi Iosa: «Borghi e distanziamento, Molise in positiva controtendenza»

«Il turismo arranca quasi ovunque, ma in questo splendido territorio addirittura raddoppia»

«Secondo una indagine realizzata da Federalberghi con l’Istituto ACS Marketing Solutions, è l’anno dei luoghi spopolati e del distanziamento naturale: due armi di cui il Molise fa sfoggio mentre grandi città e solite mete fanno fatica, specie per l’assenza degli stranieri». Così l’avvocato Luigi Iosa il quale aveva “pronosticato”, in tempi non sospetti, un aumento del turismo in una terra ancora poco conosciuta come quella molisana. «Le previsioni indicano che in tema di turismo il Molise potrebbe addirittura raddoppiare le proprie presenze di vacanzieri rispetto alla sua normale media, attestata dall’Istat sulle 450mila annuali. È merito di un anno particolare, quello del Covid-19 che allontana i turisti dalle solite mete, specie le città e le spinge verso spazi aperti e paesi spopolati».