Lotta a spaccio e consumo di droga: denunce e sequestri dai Carabinieri

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Isernia, nell’ambito dei quotidiani servizi finalizzati al controllo del territorio, stanno focalizzando l’attenzione verso il fenomeno dello spaccio e del consumo di sostanze stupefacenti. Nello specifico:

  • A Sessano del Molise i militari hanno controllato e perquisito due giovani, che percorrevano la SS 650 a bordo di una vettura ed il cui atteggiamento ingenerava sospetto all’atto del controllo. Il passeggero del veicolo, infatti, occultava circa 3 grammi di sostanza stupefacente del tipo marjuana. Lo stesso è stato segnalato alla locale Prefettura per detenzione di stupefacenti per uso personale. 
  • ad Isernia, sulla SS 85, hanno proceduto al controllo di due persone, un uomo ed una donna, che viaggiavano a bordo di una vettura proveniente da Napoli. Visto l’atteggiamento e lo stato di preoccupazione da parte dei due soggetti, i militari effettuavano un’accurata perquisizione rinvenendo, occultati all’interno delle scarpe indossate dall’uomo, tre involucri di sostanza stupefacente del tipo Cobret e crack, del peso complessivo di grammi 1 circa. Il soggetto è stato denunciato all’A.G. per il reato di detenzione illegale di sostanza stupefacente.
  • Infine, lungo le vie del capoluogo cittadino, i militari della Sezione Radiomobile hanno controllato un uomo del venafrano a bordo di un veicolo, che alla loro vista, ha mostrato segni di nervosismo e preoccupazione ed inoltre, all’atto del controllo, non ha fornito alcuna motivazione sulla sua presenza in loco. I militari, quindi, lo hanno sottoposto a perquisizione, che è stata estesa anche all’abitazione dell’uomo. Proprio all’interno della casa, abilmente celate all’interno del frigorifero, venivano rinvenute nove confezioni di cellophane trasparenti contenenti circa 8 grammi complessivi di sostanza stupefacente del tipo marijuana.
  • Le persone eventualmente indagate potranno far valere le loro ragioni difensive innanzi all’A.G.