L’orchestra di flauti Santa Cecilia di Roma al “Concerto di Natale per il Molise”

Il teatro Savoia ospiterà l’omaggio al musicista Severino Gazzelloni organizzato dall’associazione Ethos e dal Banco Bpm

CAMPOBASSO. Un evento per dare un segnale forte al territorio, ma soprattutto un momento per allietare lo spirito con l’orchestra internazionale di flauti del Conservatorio Nazionale di Santa Cecilia in Roma, costituita da quattro generazioni di flautisti, provenienti da Italia, Madagascar, Messico, Panamá, Perù, Russia, Stati Uniti. Differenti razze, culture, confessioni religiose tutte unite nel linguaggio universale della musica. L’appuntamento con il “Concerto di Natale per il Molise” è per il prossimo 12 dicembre dalle 19 al teatro Savoia di Campobasso e sarà un omaggio a Severino Gazzelloni, musicista di origini molisane nel centenario della nascita avvenuta il 5 gennaio 1919 a Roccasecca, organizzato dall’associazione culturale “Ethos” in collaborazione con la Banca Popolare di Milano. L’iniziativa è stata presentata all’ex Gil dalla presidente dell’associazione, Rita D’Addona e dal direttore del Banco Bpm, Ernesto D’Aquila, il quale ha auspicato che «siano occupati tutti i 428 posti di cui dispone il teatro». L’ingresso sarà libero e i biglietti saranno disponibili al botteghino a due ore dall’inizio dello spettacolo.

L’appuntamento del teatro Savoia rappresenta un impulso per il risveglio, lo sviluppo e la crescita sociale e culturale di un territorio che soffre lo spopolamento e la disgregazione sociale. I linguaggi dell’arte e i personaggi Illustri che hanno contribuito a fare dell’arte uno stile di bellezza e di valorizzazione dei territori, possono essere i segmenti di intervento per attivare i processi di economia, occupazione, sviluppo e coesione sociale per contrastare il disagio giovanile, l’abbandono e la disgregazione sociale.

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com