Lo specchio di Vitamina M: Leggieri e Sala a confronto sul teatro nel teatro di Campitello Matese dove Musica, Matese e Molise vanno in scena

di Marika Galletta

Mancano poche ore alla start-up della sesta performance del Festival del Turismo Esperienziale di Vitamina M,rassegna naturalistica e performativa del Matese, promossa, organizzata e finanziata dal Comune di San Massimo ed ideata da Simone Sala, Pianista e Direttore Artistico della manifestazione. Sabato 6 Agosto e Domenica 7 Agosto, Campitello Matese accoglierà variegati  spettacoli e performance artistico – musicali di calibro culturale, consentendo la nascita di un nuovo sodalizio. L’eterogeneità musicale al cospetto della  rivitalizzazione turistica. Musica, Matese e Molise si ancorano alla natura e scelgono le peculiarità territoriali  della vetta matesina per dare inizio allo spettacolo. Un teatro rurale allestito nel pianoro, accoglierà il concerto all’alba dal Brasile a Pino Daniele, la Zampogna Battle in mongolfiera, l’arte del tamburo giapponese del Munedaiko. Gli altri palcoscenici mobili naturali come bosco di pietra e le Lavarelle  ospiteranno le quattro stagioni di Vivaldi, il concerto di Benedetto Marcello e  l’electric set in alta quota con Sala, Sbarra, Figliola e Barletta.

Lo scatto fotografico di Sarah Perfetto, preannuncia l’intervista a  specchio tra il Sindaco di San Massimo Alfonso LEGGIERI e Simone SALA il pianista ideatore e direttore artistico che si raccontano sul Festival del Turismo Esperienziale Vitamina M.

Alfonso LEGGIERI: “La rassegna naturalistica e performativa di Vitamina M, coscienziosamente ha scelto come sua location ad hoc Campitello Matese. Una montagna di caratteristiche paesaggistiche e naturalistiche da vivere non solo d’inverno ma in tutte le stagionalità e ad ampio raggio. Partire dal patrimonio naturalistico, per progettare l’incontro tra musica ed arte e generare nuove forme di cultura che simultaneamente agiscono come leva motivazionale per innescare una nuova promozione territoriale ed una originale rivitalizzazione turistica che inevitabilmente accelera il passo al turismo lento tipicamente molisano. La creazione di un’arena a cielo aperto, come palcoscenico d’eccezione è stata da me ideata per dare impulso e vita al turismo esperienziale in alta quota. Da anni si sta assistendo ad una evoluzione culturale di ciò che concerne la fruizione turistica, dove il turista da mero spettatore diventa attore protagonista della sua meta. Il teatro rurale non è solo una sala concerti, ma  l’esperienza sensoriale in sé, capace di generare emozioni autentiche da mettere in valigia al rientro e che vuole creare un legame empatico-relazionale tra spettatore, artista e setting ospitante. Vitamina M ha come obiettivo principale quello di far coesistere il turismo esperienziale e la culturale attraverso le arti dello spettacolo, in un passaggio sottile tra la dimensione dell’intrattenimento esclusivo a quella del turismo emozionale.

Per poter realizzare un offerta culturale esperienziale, ho ritenuto doveroso, attenzionare talenti molisani ma di fama internazionale come il pianista Simone Sala. Una scelta che ha consentito la generazione di un circuito virtuoso, indispensabile per la calendarizzazione delle numerose  performance che portano la firma di generi musicali, artisti e talenti disparati. L’ideatore e direttore artistico dell’evento, Sala, è stato la vitamina creativa che consentirà di far conoscere e vivere la Musica nel Matese. La scelta dell’ingresso libero e la gratuità degli eventi musicali, vuole garantire a tutti la possibilità di partecipazione. Il teatro nel teatro di Campitello non esclude nessuno, trova spazio per tutti ed invita a non mancare alla due giorni matesina di Musica, Natura e Cultura.”

Simone SALA: “Questa rassegna naturalistica e performativa è il prodotto  di più idee maturate nel corso degli ultimi tre anni. E’ principalmente durante il periodo pandemico, aspramente segnato dal distanziamento, che ho maturato la consapevolezza di dover creare ponti di connessione tra la musica, il pubblico e le peculiarità paesaggistiche della mia regione. La scoperta da un lato della potenza dello streaming  con i videomaker  e dall’altro lato la  nostalgia del pubblico e della musica tra gente.

La telefonata inaspettata, da parte del Sindaco di San Massimo Leggieri, è stata determinante, entrambi eravamo legati dall’obiettivo comune di rivitalizzare il territorio con la potenza prepotente della musica, dell’arte e della cultura. Da qui, nasce Vitamina M: Musica, Matese e Molise.

Vitamina M è un nuovo concept di Festival che  lascia alle spalle lo stereotipo di artista sul palco e di spettatore in sedia in location standardizzate. Si apre  la strada ad una piattaforma trasversale che unisce l’emozione dell’evento, la performance dell’artista innestate all’interno della natura che si trasforma in palcoscenico ad hoc. E non in ultimo, è valorizzazione ambientale fattiva ma anche cautelativa dello stesso habitat. Musica e paesaggio sono il binomio che crea lo show. L’allestimento dello spettacolo è il frutto della natura stessa.

Musica, Matese e Molise unisce simultaneamente l’obiettivo di promuovere una strategia di  marketing territoriale,  con quello di creare una piattaforma che lavori per il pubblico  e per gli artisti all’insegna della musica e della natura come terapia culturale. Da una parte la performance e lo spettacolo che attraverso gli artisti regala emozioni alla gente, facendo leva sui cinque sensi. Dall’altra parte il mondo dei  videomaker, un team di bravura straordinaria per imprigionare ogni perfomance da incastonare poi  in una linea temporale di continuità e senza confini. Parallelamente un festival del turismo esperienziale dove musica e natura la fanno da padrone con un pubblico in presenza. Ma anche un team di qualificati videomaker che dedicheranno ad ogni performance una clip, in modo da poter trasmettere nei mesi successivi al mondo intero e senza scadenza , la bellezza dei nostri territori scanditi dalle note musicali all’interno di questo festival culturale virtuoso.”

Il Festival del Turismo Esperienziale Vitamina M è un caledoscopio artistico che si serve della musica per scoprire e riscoprire  i luoghi matesini  inattesi e disattesi, sospesi in altura e  vestiti dalla quiete del silenzio. Si offre a servizio del suo pubblico per generare un’esperienza emozionale unica ed irripetibile, creando una connessione artistico – culturale dall’alba alla sera.