Lions Club: un gazebo alla Corrisernia per la prevenzione

4 milioni di Italiani sono affetti da diabete e molti non lo sanno

Anche quest’anno, in occasione della manifestazione sportiva CORRISERNIA, Il Lions Club di Isernia, ha predisposto uno staff medico per effettuare gratuitamente il primo semplicissimo esame di valutazione della glicemia. All’interno di un gazebo, messo a disposizione dagli organizzatori della gara sportiva, verrà distribuito il materiale informativo sulla malattia e sarà fatto, in piena sicurezza, il prelievo che consentirà di valutare il livello di glicemia nel sangue di coloro che vorranno sottoporsi gratuitamente all’accertamento. Al termine sarà rilasciato un attestato che, nel rispetto della privacy, fornirà al paziente l’esatto valore riscontrato. Quest’anno l’esame, nella sua semplicità, sarà garantito tecnicamente anche dalla collaborazione attiva dell’Ordine Provinciale dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri. Nella giornata del 26 settembre prossimo i medici saranno a disposizione dei cittadini. Tale iniziativa risponde alle esigenze di educazione e prevenzione del diabete che il Lions Club International ha posto tra i suoi obiettivi prioritari. Gli studiosi della materia sostengono, infatti, che il Diabete mellito rappresenta una delle maggiori emergenze sanitarie a livello mondiale. Le persone affette da Diabete in tutto il mondo sono oltre 422 milioni, mentre erano soltanto 100 milioni nel 1980. In Italia, sono affetti da questa malattia circa 4 milioni di persone, di cui almeno 1 milione non sanno di esserlo e sono in situazione definita di prediabete. È per questo motivo che si rende utile il controllo della glicemia nel sangue che rappresenta il primo campanello d’allarme e può attivare l’attenzione. Ma si rende necessaria e urgente soprattutto una efficace politica di prevenzione di livello nazionale. A questo scopo Lions International Italia ha fondato l’AILD (Associazione Italiana Lions Diabete). Questa ha concentrato la sua attività nei due obiettivi fondamentali: 1) la prevenzione del Diabete Mellito e delle sue complicanze; 2) la ricerca di modelli di terapia del Diabete di tipo 1 più efficaci di quelli oggi disponibili. Per l’educazione dei cittadini e la prevenzione primaria l’AILD ha preparato e diffuso nelle sedi di aggregazione sanitaria e presso tutti i Club locandine e libri contenenti i messaggi principali volti alla sensibilizzazione della popolazione.

«L’Ordine Provinciale dei Medici è sempre pronto a promuovere campagne di informazione ed educazione della cittadinanza – ha dichiarato il Dott. Fernando Crudele, Presidente dell’Ordine Provinciale dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri di Isernia – siamo lieti quindi di partecipare alla riuscita di una iniziativa che riteniamo assolutamente necessaria. La volontà del Lions Club di Isernia ci trova assolutamente d’accordo – ha aggiunto il Presidente Fernando Crudele – e ci dà la possibilità di riscontrare direttamente, su un numero di persone che speriamo ampio, l’incidenza di una particolarissima condizione di salute da tenere decisamente sotto controllo».

«Sappiamo che chi pratica uno sport, anche soltanto a livello amatoriale – ha dichiarato Luciano Scarpitti, Presidente del Lions Club Isernia – è molto attento alla salute, perciò, insieme all’Ordine dei Medici, abbiamo colto l’occasione della CORRISERNIA, seguita tradizionalmente da tantissime persone, proprio per sensibilizzare tutta la cittadinanza. Negli anni passati abbiamo già fatto questa esperienza ed è stata molto positiva – ha concluso il Presidente Scarpitti – abbiamo riscontrato grande soddisfazione nelle persone che ci hanno chiesto di effettuare l’esame, peraltro completamente gratuito. Quindi in futuro sicuramente la ripeteremo ogni volta che se ne presenterà l’opportunità».