L’immigrazione di ieri e l’emigrazione di oggi

AIL – banner 3×1

Di Sofia Bozza

Uno fra i tanti avvenimenti che ha più caratterizzato la storia è sicuramente l’emigrazione. I motivi per cui le persone emigrano sono molti e vari: la politica, la religione, ma soprattutto la situazione economica del proprio paese. Il popolamento di alcuni paesi è dovuto in gran parte da questo fenomeno.                                                        Attualmente si ha un’emigrazione da parte dei giovani che vanno alla ricerca di esperienze e offerte di lavoro più vantaggiose. Negli ultimi decenni l’immigrazione nel mondo è in continuo aumento: alle classi emigranti si sono aggiunte tutte quelle persone che fuggendo dai Paesi devastati dalla guerra richiedono asilo politico e un posto più sicuro per vivere. Nella nostra penisola sbarcano numerosi extra-comunitari in cerca di lavoro, ma la situazione sta purtroppo sfuggendo di mano e molte sono state le difficoltà e le emergenze sopravvenute. Il 30% della popolazione considera l’immigrato come un delinquente o perlomeno una persona da cui è meglio diffidare. Molti, abituati a vivere nel furto, si comportano male: questo avviene anche a causa di come vengono trattati da noi italiani. Bisognerebbe trovare un accordo?

AIL – banner 3×1

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli