L’ex capo della Mobile di Campobasso Lorenzo Manso “firma” maxi operazione antidroga di Genova

Il molisano sequestra nel capoluogo ligure 270 chili di eroina proveniente dall'Iran

Hair Fashion Studio

Centinaia di chili di eroina nascosti all’interno di container nel porto di Genova e provenienti dall’Iran. Questa la maxi operazione antidroga della Polizia, coadiuvata dal personale dell’Agenzia delle Dogane, al termine di una lunga indagine che ha consentito di effettuare il più ingente sequestro di eroina degli ultimi 30 anni: ben 270 chili di sostanza stupefacente. Tra coloro che hanno collaborato all’indagine, coordinata dalla Dda, spicca anche il nome dell’ex capo della Squadra Mobile di Campobasso Lorenzo Manso, originario di San Felice del Molise, e ora dirigente presso la Polizia di Frontiera Marittima e Aerea di Genova. Lo scambio di informazioni tra la Direzione centrale per i servizi antidroga e il Servizio centrale operativo (Sco) ha portato alla scoperta del traffico di eroina dal valore di circa 10 milioni di euro e che una volta sul mercato avrebbe fruttato molto di più.

Una volta sequestrata la droga, la Polizia ha organizzato ed eseguito la prima consegna controllata dell’eroina fuori dall’Italia: sotto il coordinamento del Servizio di cooperazione internazionale di Polizia e di Eurojust, sono state coinvolte le forze dell’ordine e le autorità giudiziarie di Svizzera, Francia, Belgio ed Olanda, dove l’operazione si è conclusa con l’arresto di due persone.

 

Hair Fashion Studio

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli