Lega Pro, Campobasso: iniziata la difesa al Tar del Lazio

Alle 8:45 di questa mattina gli avvocati difensori, guidati dall’esperto di giustizia sportiva Di Cintio, hanno consegnato i documenti relativi al club. Alle 13 ci sarà la riunione interna post-sessione difensiva da cui potrebbe già trapelare qualcosa sull’orientamento che i giudici amministrativi intenderanno seguire

Alle 8:45 di questa mattina, martedì 2 agosto, gli avvocati difensori, che sono gli stessi per Teramo e Campobasso e sono guidati dall’esperto di giustizia sportiva Di Cintio, hanno consegnato i vari documenti relativi ai due club e nelle prossime ore discuteranno i motivi per cui il Tar del Lazio dovrebbe stravolgere le decisioni della giustizia sportiva e considerare nulle le riflessioni della Covisoc riammettendoli in Lega Pro.

Va detto che oggi è prettamente una giornata di discussione e presentazione della difesa, in teoria per il verdetto del Tar potrebbero servire uno o due giorni da prassi. Questo perché ci sarà una riunione interna post-sessione difensiva alle 13. Visti i tempi stretti, però, è possibile che possa trapelare verso gli uffici della terza serie qualche prima indicazione sulla giornata odierna e sulla direzione che intende prendere il Tar del Lazio.

Se i giudici amministrativi rigettassero il ricorso, i due club potrebbero ancora, a livello di giustizia ordinaria dopo aver sempre perso in quella sportiva, rivolgersi al Consiglio di Stato con i tempi che però si allungherebbero oltre il necessario per mettere a punto la nuova stagione, definire i gruppi e stilare i calendari. Infatti, entro il 5 agosto la terza serie compilerà i calendari e considererà solo le squadre in regola per quella data.