Lega Pro, Campobasso: il Tar del Lazio conferma l’esclusione

I giudici amministrativi non hanno accolto nemmeno la richiesta di ammissione al campionato di serie D in sovrannumero

Anche la giustizia amministrativa ha sbarrato la strada al Campobasso per la riammissione in Lega Pro respingendo il ricorso presentato lo scorso 26 luglio dopo le bocciature di Covisoc e Collegio di Garanzia del Coni. Inoltre, “non può essere accolta la pretesa, avanzata in via
subordinata – si legge nel dispositivo – di ammissione della ricorrente al campionato di serie D previa declaratoria di illegittimità dell’art 52, comma 10 delle NOIF, per carenza di attualità dell’interesse della parte sul punto, non essendo neppure stata avviata la relativa procedura”.

Era iniziata intorno alle 9 di questa mattina, 3 agosto, l’ultima riunione del Tar del Lazio che ha portato ai verdetti sui ricorsi di Teramo e Campobasso, esclusi nelle scorse settimane dalla Covisoc e dalla giustizia sportiva alla partecipazione alla prossima Lega Pro. La graduatoria per i ripescaggi vede in testa la Fermana, come club retrocesso dalla Serie C, e in seconda piazza la Torres, prima tra le aventi diritto dei club di Serie D.
L’attesa maggiore rispetto al Teramo per il verdetto sul Campobasso era prevedibile considerando le situazioni differenti, con quest’ultimo club che è sembrato, nelle ultime settimane, più convinto di una possibile vittoria al Tar. Secondo quanto si è appreso, nella giornata di ieri, martedì 2 agosto, il presidente dello stesso Tar ha dedicato molto tempo e posto diverse domande al collegio difensivo della società in merito ai documenti presentati per avvalorare la tesi del Campobasso.
Questo l’elenco di magistrati del Tar del Lazio che si sono riuniti per emettere il verdetto: il presidente Francesco Arzillo, il consigliere Rosa Perna, il referendario Matthias Viggiano.
Ed ora, la Lega Pro potrà stilare i vari gironi a partire da domani, 4 agosto, mentre il 5 alle 12 darà il via anche alla compilazione dei calendari.

IL TESTO DELLA SENTENZA DEL CAMPOBASSO