L’ambiente paga il prezzo del ‘lotto zero’: Isernia, Pesche e Miranda chiamati a rispondere

Il comitato “No Lotto Zero” torna in campo contro la realizzazione dell’ultimo tratto di strada che collegherebbe sernia e Castel di Sangro.

L’iter procedurale portato avanti dall’Anas per ultimare il collegamento ha comportato un disboscamento di 60 metri, dove tre escavatori stanno distruggendo qualsiasi cosa si trovino davanti, e ancora molti potrebbero essere i danni che, secondo il comitato, necessariamente deriveranno da quest’operazione.
E così, per toccare con mano la situazione, è previsto per venerdì prossimo alle ore 15.00 un sit-in pubblico in località Citerna.
“Chiederemo un’immediata pronuncia da parte delle amministrazioni dei comuni interessati – Isernia, Pesche e Miranda – e illustreremo gli esposti, gli stessi che stiamo già sottoponendo alle autorità di controllo”, ha fatto sapere il portavoce del comitato Celeste Caranci.