Laboratorio didattico sensoriale per riconoscere la qualita’ dell’olio evo

Anche quest’anno scolastico 2021/2022, nel mese di marzo, la classe 3A dell’IPSEOA di Vinchiaturo è stata coinvolta nel progetto sulla “Valutazione organolettica dell’olio extravergine d’oliva”, finalizzato alla valorizzazione della qualità di un prodotto tipico del nostro territorio e alimento cardine della dieta mediterranea, caratterizzato da peculiari proprietà chimiche, nutrizionali e organolettiche che lo rendono un prodotto unico. A differenza degli anni scolastici precedenti, le lezioni e i laboratori sono stati tenuti da alcuni alunni della classe 5A dello stesso Istituto, realizzando un’attività di peer education che ha particolarmente incuriosito i ragazzi. Durante le lezioni sono stati analizzati i diversi fattori che incidono sulla qualità dell’olio: le caratteristiche della materia prima (oliva), le modalità di raccolta, trasporto e conservazione delle olive al frantoio, le diverse tecnologie di estrazione e le modalità di conservazione dell’olio. Gli alunni hanno approfondito le caratteristiche chimico fisiche dell’olio extravergine d’oliva e l’importanza dell’uso di questa tipologia di olio in cucina. Un’attenzione particolare è stata rivolta alle caratteristiche organolettiche del prodotto, per cui è stata organizzata un’attività laboratoriale finalizzata all’applicazione della procedura ufficiale per la valutazione organolettica degli oli vergini d’oliva (Reg. CEE n. 2568/91). Gli studenti sono stati guidati in un percorso sensoriale utilizzando i sensi dell’olfatto e del gusto per riconoscere i pregi dell’olio extravergine d’oliva quali il fruttato, l’amaro ed il piccante. Il laboratorio didattico sensoriale proposto è stato presentato anche in occasione del Convegno organizzato dalla Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori (LILT) sulla Prevenzione e Diagnosi Precoce del tumore del colon-retto che si è tenuto presso l’Istituto Comprensivo “Brigida” di Termoli giovedì 7 aprile 2022 nel corso della settimana nazionale della prevenzione oncologica. Al termine del Convegno incentrato sull’importanza dell’olio extravergine d’oliva di qualità nella prevenzione oncologica e nella promozione di corretti stili di vita è stata realizzata l’attività laboratoriale finalizzata al riconoscimento della qualità sensoriale dell’olio EVO, guidata dalla docente Piera Piacquadio, con la collaborazione degli studenti Giusy Salvatore e Samuele Merenda della classe quinta dell’IPSEOA di Vinchiaturo.