La solidarietà di Passione Rossoblù verso i diversamente abili: “Emozionati e commossi”

L’associazione Passione Rossoblù informa “tutti i soci che in questi giorni ha donato la cifra di € 1.000 all’ANFFAS ONLUS di Campobasso, Associazione Nazionale di Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale, che si occupa di realizzare attività e progetti alternativi e stimolanti, per il miglioramento della qualità di vita e ai fini della inclusione sociale dei propri figli e parenti con disabilità.
L’importo è il frutto del ricavato della vendita delle cartoline finora vendute, realizzate in occasione della celebrazione dei 100 anni del Campobasso Calcio, a cui va sommato un contributo volontario che l’associazione stessa ha voluto integrare.

Visto il periodo di emergenza causa Covid-19, abbiamo ritenuto necessario donare in anticipo tutto l’incasso delle cartoline finora vendute, con la speranza di dare in questo momento, supporto a queste famiglie, ma soprattutto ci auguriamo che tale donazione possa contribuire, seppur in minima parte, alla realizzazione dei tanti progetti in cantiere per la promozione e la tutela dei diritti dei disabili, nonché dell’inclusione sociale.

Approfittiamo di questa comunicazione per ringraziare nuovamente il Comune di Campobasso e l’assessorato alle Politiche Sociali, Autopia di Giannunzio Magnifico, ringraziamo tutti i soci e tutti coloro che, con l’acquisto di una o più cartoline, hanno contribuito al raggiungimento di questo traguardo.

Vi diamo, quindi, appuntamento alla prossima iniziativa, che ci auguriamo possa sensibilizzare in maniera più netta la totalità della tifoseria, a dimostrazione che le parole “tifo”, “calcio” e “solidarietà” siano legate più di quanto si possa immaginare.

Per chi volesse dare ulteriore supporto a questi ragazzi super speciali, basta andare sul sito WWW.ANFFAS.NET.

PS: le cartoline del centenario con relativo annullo filatelico, sono ancora disponibili e il ricavato derivante dalla futura vendita andrà a finanziare ulteriori progetti solidali”.

Emozione, commozione e speranza nelle parole del presidente dell’associazione Anffas:

“Buongiorno. Sono Edda Fasciano ,presidente dell’associazione ANFFAS onlus.
La sensazione di piacere e l’emozione provati nel leggere e sentire la partecipazione alla nostra condizione di vita, mi ha ricaricata di tutto quell’entusiasmo necessario che mi spinge a continuare a credere in un ideale di vita in cui tutti possano essere soggetti capaci di scegliere in quanto possessori di capacità residue da utilizzare e migliorare.
Questi giorni passati ,ci hanno resi coscienti che tutti abbiamo bisogno dell’altro.
Noi , un po’ di più.
Ma siamo rimasti in silenzio per non aumentare le tensioni già troppo forti. Ci saremmo sentiti scoccianti .
Ma , haime’, abbiamo il dovere di uscire allo scoperto sempre più , mettendoci noi genitori per primi tutta la collaborazione per arrivare un giorno ad avere servizi per tutti senza distinzioni inutili.
Alcuni dei nostri ragazzi sono affetti da malattie neurologiche che stanno diventando psichiatriche.
Ecco perché abbiamo fretta di costruire qualcosa di utile e specifico per loro. Quindi ogni aiuto che arriva è per noi segno di speranza.”

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com