La Madonna dei Monti torna a casa (la lettera del Vescovo)

Spettabile dottoressa Dora Catalano, soprintendente Belle Arti:

come Vescovo della diocesi di Campobasso-Bojano, in sintonia con il Parroco della parrocchia del Sacro Cuore, Fra Luigi Chiarolanza, con la presente desidero presentare alla vostra cortese attenzione una proposta, in relazione al ritorno della statua della MADONNA DEI MONTI, Regina del Castello.

La statua, come già espresso con la mia lettera di precisazione a voi inviata, scesa a fine aprile 2020 nella Chiesa del Sacro Cuore, ha necessità di essere riportata nella sua sede storica, nella festa del 31 maggio 2020, solennità di Pentecoste, secondo una ben consolidata tradizione, che resta intatta nel cuore di tutti i fedeli.

La nicchia, come da noi già verificato, ora risulta asciutta e ben conservata, come sarà facilmente constato anche dopo un ulteriore vostro sopralluogo.

E’ bello ed importante ora concordare e preparare bene tempi e modi per tale ritorno. I tempi potrebbero essere questi. Celebrazione della santa messa di ringraziamento, alle ore 17.00 di domenica 31 maggio. Poi, intorno alle ore 18.00, si prevede il trasporto per il ritorno alla sua storica sede, secondo le modalità con voi concordate. Ad esempio si potrebbe utilizzare la cortesia dei VIGLI DEL FUOCO, su un loro mezzo di trasporto, il più adatto all’uopo. Sarà accompagnata, perciò, da un ristretto gruppo di fedeli, oltre che da una piccola rappresentanza del nostro Clero.

Giunta davanti alla sua Chiesa, ai Monti, si farà una specifica preghiera, per poi essere collocata dentro la sua nicchia naturale, per la venerazione del fedeli.

Rinnovo la mia e nostra stima, grato dei vostro consenso e consiglio, certo della benedizione della Madonna dei Monti.

Con rispettosi ossequi,

Fra Luigi Chiarolanza, Parroco  + p. GianCarlo Bregantini, Vescovo