La “Focata” di Sant’Anastasio: il rito del fuoco che si ripete negli anni

ACQUAVIVA D’ISERNIA. Una tradizione rinnovata che si ripete negli anni. Nella serata di ieri, martedì 21 gennaio, i cittadini di Acquaviva d’Isernia hanno festeggiato il loro santo patrono Anastasio. Come sempre gli abitanti si sono ritrovati nella piazza centrale del paese all’imbrunire e dopo la raccolta dei rami di ginepro nei boschi del territorio comunale, hanno allestito il mega falò dedicato al santo. Toccante il momento dell’accensione del fuoco accompagnato dalla musica e dai fuochi pirotecnici.

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com