La ferisce al collo per non sentirla urlare, il nigeriano violento è lo stesso che tentò di abusare di una donna a Campobasso

Si tratta di un soggetto socialmente pericoloso che nel 2018, durante la sua cattura, aveva cercato di prendere la pistola ad un poliziotto

Emergono nuovi dettagli sulla violenza ai danni di una termolese che si è consumata nel pomeriggio del 28 dicembre scorso, sul lungomare nord di Termoli. Ad illustrare i particolari del caso in una conferenza stampa questa mattina, 5 gennaio, presso la Caserma “Frate”, sede della Scuola Allievi Carabinieri, c’era il Tenente Colonnello Alessandro Mennilli, Comandante del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Campobasso. Un vero e proprio incubo quello vissuto dalla donna che stava passeggiando sul lungomare nord quando d’improvviso è caduta vittima di un agguato. L’uomo, un 38enne nigeriano, altissimo e corpulento ha tentato di violentarla fino a ferirla con un coltello alla gola. Dopo qualche ora di trattativa con il nigeriano la giovane è riuscita a convincere l’uomo a lasciarla andare. Mentre fuggiva via dal carnefice la donna si è imbattuta in 3 ragazzi che l’hanno aiutata insieme ad un Carabiniere. Immediatamente è scattata la caccia all’uomo e la giovane è stata trasportata al pronto soccorso dell’ospedale San Timoteo di Termoli. Nel cuore della notte, intorno alle 03 circa, i Carabinieri sono riusciti a rintracciare il 38enne che si era rifugiato in un tugurio nei pressi del ristorante Guido. La cattura del nigeriano non è stata semplice per via delle dimensioni fisiche dell’uomo. Si tratta di un immigrato irregolare, colpito da decreto di espulsione che non ha mai osservato. E’ la stessa persona che nel 2018, lungo via Matris a Campobasso, aveva tentato di violentare l’ennesima donna. Anche qui la cattura da parte della Polizia era risultata difficoltosa tant’è che il 38enne era quasi riuscito a sficcare la pistola ad uno dei poliziotti. Per il 38enne, raggiunto da una ordinanza di custodia cautelare in carcere, l’accusa è di violenza sessuale, rapina e tentato omicidio.