La fede, la gioia e il selfie con Papa Francesco, «Profonda commozione»

Quasi mille e duecento i fedeli che questa mattina hanno preso parte l’udienza generale di Papa Francesco nell’aula Paolo VI

REDAZIONE TERMOLI

Una emozione indescrivibile per i mille e duecento pellegrini della diocesi di Termoli-Larino partiti alla volta di Roma per dire grazie al Santo Padre per avere accolto e voluto il Corpo di San Timoteo nelle Basiliche di San Paolo fuori le Mura e San Pietro in occasione della prima Domenica della Parola di Dio. Questa mattina, 22 gennaio, si è tenuta l’udienza generale di Papa Francesco nell’aula Paolo VI. Il messaggio della catechesi si può sintetizzare nelle seguenti parole: “Dio ama tutti gli uomini, tutte le creature sono preziose a Dio”. Insieme ai parroci erano presenti anche le delegazioni dei sindaci e degli amministratori del Basso Molise, le scuole e altre realtà associative. Tra gli altri il sindaco di Termoli, Francesco Roberti e i consiglieri del gruppo consiliare di minoranza, Daniela Decaro e Antonio Bovio ( M5S ) e Manuela Vigilante ( PD ). Una giornata vissuta nella spiritualità e nella fede che ha riempito i cuori dei presenti. Non è mancato il selfie con Papa Francesco che si è reso disponibile nel farsi immortalare insieme all’intero gruppo. Il Santo Pontefice ha anche benedetto con la mano il piccolo Leonardo, figlio di due termolesei. Un momento da conservare per sempre, una gioia che rimarrà indelebile nella memoria di chi oggi ha potuto assistere all’udienza di Papa Francesco.

L’UDIENZA COMPLETA

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com