La Cnn dedica un servizio al clamoroso ritrovamento della testa marmorea di Augusto

Isernia alla ribalta internazionale. L’emittente televisiva statunitense ha anche intervistato il sindaco d’Apollonio

Fa parlare di sé anche all’estero il ritrovamento d’una testa marmorea attribuita all’imperatore Ottaviano Augusto, rinvenuta giorni fa a Isernia, nel corso dei lavori che stanno interessando un tratto delle antiche mura della città.

Ieri, la CNN, nelle sue pagine online, ha pubblicato un articolo che si apre con queste parole: «A 2.000-year-old marble head of Augustus, Rome’s first emperor, has been discovered in Isernia, an Italian town in the south central region of Molise». Il pezzo è stato firmato dai giornalisti Livia Borghese e Eoin McSweeney, che hanno intervistato il sindaco Giacomo d’Apollonio e gli archeologi Francesco Giancola e Maria Diletta Colombo.

«Isernia ha una storia antichissima, ci sono resti archeologici sotto l’intera città», ha detto alla CNN il sindaco d’Apollonio. La testa che, presumibilmente, raffigura Augusto «è un ritrovamento molto importante perché testimonia la presenza a Isernia di edifici d’un certo rilievo. Questa città è ricca di storia sin dal Paleolitico», ha concluso il sindaco.

Nell’articolo della CNN si legge che la testa marmorea è alta 35 centimetri (13,78 pollici) e può essere datata tra il 20 a.C. e il 10 d.C. Secondo Maria Diletta Colombo, archeologa del dipartimento regionale del ministero, apparteneva a una statua che «potrebbe essere stata collocata in un tempio dedicato al culto della famiglia imperiale, o nel foro. Ma sono solo ipotesi, poiché non sappiamo dove fosse il foro».

Il momento della scoperta è stato raccontato dall’archeologo Francesco Giancola: «Mentre stavamo scavando dietro il muro, ho notato che la terra aveva un altro colore. Allora abbiamo continuato a scavare con attrezzi adatti ed è venuto fuori un blocco di marmo. Ho subito visto che si trattava d’una testa che, per i capelli e per il taglio degli occhi, ho valutato appartenere a una statua di Augusto».

La notizia della scoperta avvenuta a Isernia è stata ripresa da numerose testate e agenzie giornalistiche italiane ed estere, fra cui, questa mattina, il Daily News (nelle pagine Daily Mail e Daily Reuters).

dav