Italia in Comune, l’ok di Pizzarotti alla lista per le amministrativeI

REDAZIONE

Ieri la delegazione di Campobasso di “Italia in Comune” ha partecipato all’iniziativa nazionale “Una onda verde e civica per una nuova Europa”. Presenti il presidente, Federico Pizzarotti, e il coordinatore nazionale, Alessio Pascucci. Tracciate le linee politiche per un’alleanza progressista, civica, verde ed europeista.
Al termine della convention, la delegazione campobassana guidata da Pino Libertucci ha incontrato i vertici di Italia in Comune che hanno condiviso e dichiarato il proprio sostegno per la formazione di una lista a Campobasso, in vista delle prossime Amministrative.
A livello locale “Italia in Comune” ancora non si sbilancia su ipotetiche alleanze. Tutte da valutare. Il consigliere comunale Pino Libertucci ha da poco abbandonato il Pd, ma non la maggioranza di centrosinistra al Palazzo di Città. La strada del dialogo è ancora aperta. Ma la nascita di nuovi contenitori civici, come quello di “Io Amo Campobasso”, è un elemento tenuto in grande considerazione.
Per le Europee, il partito capitanato dall’ex grillino Pizzarotti, sta lavorando ad una aggregazione progressista, con vena green e di sinistra, autonoma dal listone del centrosinistra proposto dall’ex ministro dello Sviluppo economico, Calenda. «Dobbiamo costruire un fronte nuovo per le europee, con i Verdi italiani ed europei ma anche con +Europa, Possibile, Diem25, Sinistra Italiana. Un fronte – annuncia Alessio Pascucci alla convention romana – che impedisca agli incompetenti e ai populisti di arrivare a Bruxelles e distruggere l’Europa». «Dobbiamo far ripartire la fiaccola di civiltà nella nostra nazione. Un Paese – chiude – che vuole esportare la democrazia con gli F35 è un governo pericoloso».

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com