Isernia sotterranea tra ?I luoghi del cuore? FAI, il ?s?? di d?Apollonio e Melogli

Ha incassato il sostegno di entrambi i candidati alla carica di sindaco l?iniziativa di candidare le Cisterne romane dell?Isernia sotterranea al concorso Fai ?I luoghi del cuore?, presentata ieri mattina presso la biblioteca ?Michele Romano?. Ad illustrare il progetto il professor Fabio Cefalogli, delegato isernino del Fai, che ha spiegato: ?? un?iniziativa biennale e in ogni edizione vengono proposte, da parte dei comitati e dei singoli cittadini, dei beni cosiddetti ?del cuore?, cui la cittadinanza ? maggiormente affezionata. In quest?occasione, i ragazzi del comitato di Isernia hanno pensato di proporre per quest?anno ?Isernia sotterranea??. Lo scopo p di ?avere dei finanziamenti attraverso il Fai da spendere per la valorizzazione e per la ristrutturazione? attraverso un concorso: verr? stilata una classifica di tutti i luoghi italiani in gara in base al numero dei voti ottenuti. ?In questa occasione ? ha sottolineato Cefalogli ? chiediamo alla cittadinanza di Isernia di partecipare in massa attraverso la sottoscrizione dei fogli per la firme che lasceremo all?interno della biblioteca, delle scuole, dei musei, e all?interno dei luoghi pubblici e, naturalmente, su internet. Il concorso sar? aperto fino al 30 novembre, e le somme messe a disposizione dal Fai sono considerevoli: ?Si parla di 50mila, 40mila e 30mila euro per i primi classificati ? ha specificato il delegato isernino ? Poi a scendere fino a i 4mila o 5mila euro. La soglia minima da raggiungere sono 1.500 voti, che permettono poi al comitato di presentare un progetto di riqualificazione?. L?idea di promuovere la partecipazione al concorso ? stata sposata subito sia da Giacomo d?Apollonio che da Gabriele Melogli. ?La cultura ? un arricchimento importante per la citt? ? ha commentato d?Apollonio ? Dove c?? cultura c?? anche progresso, c?? civilt?. Abbiamo un patrimonio importante che dobbiamo saper valorizzare. Credo che il Fai sta facendo qualcosa di importante per promuovere il nostro territorio, le ricchezze del territorio e quanto esiste a Isernia, per questo noi dobbiamo sforzarci per portarlo alla luce prima tra i nostri concittadini e poi ovviamente all?esterno. Ci vuole impegno per far venire i turisti a Isernia, trovando idee giuste e promuovendo il nostro territorio nella maniera giusta?.? Anche Melogli si ? mostrato dello stesso avviso: ?Gi? negli anni in cui ho ricoperto questa carica ho attribuito un?importanza particolare alla cultura. E sicuramente, nel caso in cui venisse riconfermata la fiducia nei miei confronti, mi impegner? molto?. ?Quanto al progetto Fai, ha detto: ?Plaudo molto a questa iniziativa presa dal comitato di Isernia, che mira ad avere sostanzialmente dei finanziamenti attraverso i quali valorizzare i nostri aspetti culturali. E farei addirittura anche di pi?: io vorrei candidare Isernia come capitale italiana della cultura. Perch? l?anno fatto per Matera, dove in fondo ci sono soltanto i ?sassi?. Noi abbiamo l?Homo Aeserniensis, abbiamo il Paleolitico, abbiamo la civilt? sannita, abbiamo la civilt? romana, abbiamo anche delle vestigia medievali. Penso che Isernia potrebbe essere candidata come ?citt? italiana della cultura?.