Isernia, sempre pi? Panico

C.GIULIANOVA-ISERNIA F.C. 1-2

C. GIULIANOVA: Rossetti 6, Marini 5.5, Ferrante 6, Rossi A: 5 (26? s.t. Di Stefano 5), Marzucco 5, De Iorio 5.5, Gasparotto 5.5, Silvestri 6 (13? s.t. Sborgia 6.5), Giampaolo 6, Vita 5.5, Ranieri 5 (7? s.t. Kean 5.5). ALL.: Tortorici 5 ALL.: (Giorgini squalificato).

ISERNIA F.C.: Maggi .C.: 6, Sabatino 6, Pepe 6.5, Ruggieri 6, Tuccia 6, Rega 4, Fontana 6.5, Simonetti 6, Mascolo 6 (16? s.t. Pascarella 6), Panico 7 (40? s.t. Cantoro sv). ALL.: De Bellis

ARBITRO: Panettella di Bari.

MARCATORI: 10? e 56? Panico, 42? Giampaolo (r).

NOTE: Espulso al 31? st Rega per aver colpito Giampaolo a terra.

di Alfonso Sticca?

GIULIANOVA. Sembra strano. Per? ? successo. L?Isernia che non ti aspetti sbanca il ?Rubens Fadini? di Giulianova e vola nella zona nobile della classifica. Il calcio ? proprio bizzarro. Nella presentazione della partita avevamo detto, che seguendo la logica matematica i ragazzi di De Bellis potevano anche risparmiarsi la trasferta di Giulianova, ma visto che il calcio non segue la razionalit? del calcolo matematico, ti smentisce all?istante. Cos? il Giulianova a distanza di tre giorni non riesce a bissare il successo e cede l?intera posta in palio all?Isernia, che esce dal ?Rubens Fadini? con una vittoria sudata e meritata. Panico confeziona il successo con due gol: uno per tempo. Ma i compagni non sono stati a guardare, disputando una gara perfetta, che era riuscito anche al portiere Maggi quando para il rigore a Giampaolo. L?inizio di gara ? promettente per l?Isernia, che approfitta di un pasticciaccio della difesa giuliese. Panico ruba la palla al difensore Rossi e lascia partire il diagonale che sorprende anche il portiere Rossetti. Il Giulianova prova ad agI nuovi arrivi vi arrivivi arrivi L?Isernia Football Club comunica che per la stagione 2015/2016 si ? assicurata le prestazioni sportive di Mirko Piccolo, centrocampista classe 1997, proveniente dal Torrecuso (serie D) e dell?attaccante Ciro Russo, classe 1997, che ha esordito nelle giovanili del Frosinone e ha maturato esperienze nell?Olympia Agnonese e nel Fondi CalMirko Piccolo o Piccoloo Piccolo Ciro Russo cio (serie D). gredire la squadra isernina, soprattutto sulle corsie, dove cerca di sfruttare la superiorit? numerica. In azione coinvolgente i giallorossi di Giorgini riescono nell?intento, De Vita cerca di inquadrare lo specchio della porta dal limite dell?area, la palla viene deviata dalla difesa isernina e rotola sui piedi di Ranieri che da ottima posizione alza sopra il legno.

Il Giulianova continua nella sua azione incessante e si guadagna una punizione dal limite dell?area. Sulla palla si porta De Iorio, esecuzione perfetta e palla che sfiora l?incrocio dei pali dando l?impressione del gol. La compagine di Giorgini ci crede, e schiaccia la squadra biancoceleste nella propria met? campo, fino a quando non si concretizza uno scontro di confusione in area, per il direttore di gara ? rigore. Sul dischetto si porta Giampaolo, ma Maggi non si fa impressionare e respinge la sfera,?altro fischio del signor Panettella di Bari: il rigore si ripete per invasione nell?area di calciatori isernini. Questa volta l?attaccante del Giulianova non sbaglia, e la prima frazione di gioco si chiude sull?1 a 1. L?inizio della ripresa vede il Giulianova subire l?iniziativa degli ospiti. Mister Giorgini manda in campo Kean per avere maggiore spinta in avanti, al posto di uno spento Ranieri. Ma ? l?Isernia a trovare di nuovo il vantaggio con una progressione sulla destra di Fontana che salta di netto Marzucco, il tiro del centrocampista viene respinto dal portiere Rossetti, ma la sfera arriva a Panico che segna la sua doppietta personale. Con l?innesto di Sborgia al posto di Silvestri, l?undici del Giulianova inizia ad avere un gran possesso palla, ma tiri in porta zero. Col passare dei minuti i padroni di casa provano a guadagnare campo e vengono facilitati anche dal rosso diretto a Rega per un brutto fallo su Giampaolo. Con l?uomo in meno la squadra di De Bellis si tricera nella propria met? campo e difende con i denti il gol del vantaggio. A pochi minuti dal termine ci prova dalla distanza Vita, ma Maggi ? reattivo e respinge la sfera. Poi pi? nulla. C?? da registrare solo la festa del team biancoceleste per la conquista dei tre punti, contro un?altra diretta concorrente per la conquista della salvezza.