Isernia, scuole riaperte. Tutti i ragazzi tornati nelle loro aule

“La scuola è troppo importante per restare chiusa, i ragazzi devono tornare a parlare tra loro e con i docenti, oggi è un giorno importante per la mia scuola, il cuore della San Giovanni Bosco torna a pulsare”, così parla Giuseppe Posillico, dirigente scolastico. Intanto anche il sindaco Giacomo d’Apollonio e l’assessore all’istruzione Eugenio Kniahynicki ricordano che oggi, mercoledì 7 aprile, sono riprese le attività didattiche nelle scuole di ogni ordine e grado della città. Il Molise si trova attualmente in zona arancione, pertanto si svolgeranno integralmente in presenza le attività scolastiche fino al secondo e terzo anno della scuola secondaria di primo grado. Invece, negli istituti secondari di secondo grado si adotteranno forme flessibili nell’organizzazione delle lezioni, affinché esse siano garantite in presenza ad almeno il 50%, e fino a un massimo del 75%, della popolazione studentesca. La restante parte si avvarrà della didattica a distanza. In argomento, l’assessore al traffico Antonella Matticoli rammenta a tutti ma, in particolare, alle famiglie degli alunni che frequentano il Polo scolastico di via Umbria, che sarà riattivata la ZTL (Zona a Traffico Limitato) nel tratto di strada che va dall’intersezione di via Testa e via Umbria (nei pressi d’una pasticceria) fino all’incrocio situato di fronte all’Agenzia delle Entrate, transitando davanti all’edificio del Polo. Le limitazioni correlate alla ZTL saranno valide dalle ore 6 alle ore 14 di ogni giorno della settimana, eccetto i festivi, secondo la segnaletica stradale installata. Il sindaco d’Apollonio, infine, invita ancora una volta i cittadini al pieno rispetto delle prescrizioni e restrizioni stabilite per le zone arancioni, allo scopo di prevenire la diffusione dei contagi da Covid-19.