Isernia, l’appalto ”fantasma” da 17 milioni non c’è più, è stato revocato

La storia dell’appalto da 17 milioni, bandito all’insaputa del sindaco, continua ad alimentare la polemica e il dibattito politico pre elettorale a Isernia, dove quest’anno si vota per l’elezione del nuovo sindaco.
Intanto la notizia del giorno è che l’appalto è stato revocato, dando ragione a chi, dal primo momento, aveva sollevato pesanti dubbi e perplessità. la notizia è stata data questa mattina nel corso di una conferenza stampa da Luciano Sposato, Maria Teresa D’Achille e Oreste Scurti del Pd e di Italia in Comune, ascoltiamo le loro interviste.