Isernia, eletta con i 5 Stelle in passato era in lista con Forza Nuova. Ora critica i neofascisti: “Errore di gioventù”

Sta facendo il giro della stampa nazionale la “storia” di Elvira Barone, neoeletta con il Movimento 5 Stelle al consiglio comunale di Isernia ed ex candidata di Forza Nuova. Della questione si sono occupati sia l’Adnkronos che il Messaggero.

Da neoeletta consigliera M5s, su Facebook chiede lo scioglimento di Forza nuova. Nel 2004, però, fu candidata nella stessa lista di Roberto Fiore. A finire nel mirino delle polemiche è Elvira Barone, già eletta con i grillini al Consiglio comunale di Isernia (a prescindere dall’esito ballottaggio di domenica e lunedì prossimo), che nel 2004 si era candidata alle Europee nella circoscrizione Sud con Alternativa Sociale, federazione di partiti di estrema destra fondata nel 2004 da Alessandra Mussolini insieme al leader di Forza Nuova Roberto Fiore e al leader del Fronte Sociale Nazionale Adriano Tilgher.

A quelle elezioni, che portarono la Mussolini a conquistare un seggio al Parlamento europeo e alle quali il cartello elettorale di estrema destra raggiunse l’1,2% dei voti, Elvira Barone era decima in lista: capolista Alessandra Mussolini, numero due Roberto Fiore, numero tre Adriano Tilgher. Oggi però di quella esperienza sembra ricordare poco: «Semmai in lista con la Mussolini, di Fiore non so nulla», si limita a rispondere contattata dall’Adnkronos. E su Facebook, oltre alla gioia per l’obiettivo «centrato in pieno» alle comunali e i ringraziamenti agli amici, ai cittadini di Isernia e al Movimento 5 stelle «per aver riposto in me tutta la loro fiducia», si scaglia contro i vecchi compagni di lista: «È inaccettabile! – scrive postando una foto di Castellino (in basso), il leader romano di Forza nuova arrestato per i disordini di Roma – Si intrufolano in ogni manifestazione pacifica per lasciare la loro firma. Questi topi di fogna vanno arrestati e lasciati in carcere a vita!!!!! SCIOGLIERE SUBITO Forza Nuova, Casaclown e affini!! Una bella pulizia andrebbe fatta anche in alcuni partiti di centrodestra!!!!!!».

«E’ stato un peccato di gioventù – ha precisato – e sinceramente mi vergogno di quel passato, ma non posso cancellarlo. In realtà feci da prestanome per fare un favore al mio ex marito».

Il post con cui chiede lo scioglimento di Forza Nuova
La lista del 2004 di Alternativa Sociale