“Io sto con le api”, nasce il progetto dell’associazione ‘Si può fare’

L’associazione SI PUO’ FARE rende noto che sta realizzando il progetto IO STO CON LE API, in collaborazione con l’associazione ANFFAS (associazione nazionale di famiglie di persone con disabilità intellettiva e disturbi del neurosviluppo) di Campobasso.

Il progetto IO STO CON LE API” è nato dall’idea di creare un apiario didattico sociale, aprendo una opportunità di integrazione a giovani adulti, alcuni dei quali con disabilità complesse, in un contesto scolastico per poter trasferire le nozioni di base sull’apicoltura e sulle api. Le api si definiscono insetti sociali, con un’organizzazione all’insegna della cooperazione, vivono insieme e collaborano formando una comunità organizzata e dedicata alla sopravvivenza. Osservando e conoscendo il comportamento di questi insetti il cui obiettivo è la cooperazione, si è sviluppato il progetto che è stato ideato e strutturato per fornire degli strumenti importanti e consentire ai beneficiari di imparare e anche solo ad osservare come si gestisce un alveare, a ricavarne miele e cera, e a dotarsi di mezzi per “imparare ad insegnare” e spiegare anche ai bambini delle scuole elementari come si realizza tutto ciò. 

Questo è quello di cui sono protagonisti dei ragazzi dell’ ANFFAS di Campobasso, che si sono preparati con la collaborazione di volontari e tecnici apistici esperti in materia, seguendo il corso base di apicoltura semplificato, organizzato appositamente dall’associazione SI PUO’ FARE. Oltre alla parte teorica, il progetto ha previsto la realizzazione delle arnie, magistralmente dipinte dai ragazzi ANFFAS e l’assemblaggio dei telaini da inserire nel nido. E’ previsto, inoltre, l’avvicinamento all’alveare didattico realizzato con i fondi del progetto e, infine, la raccolta del miele, la smielatura e l ‘invasettamento  per completare il ciclo della produzione del miele.

Per le feste Natalizie, i ragazzi sono stati già impegnati nella realizzazione di candele con cera d’api e, come completamento dei lavori, di seguito verrà realizzato un opuscolo illustrativo sull’attività svolta e sull’importanza delle api e i prodotti dell’alveare.

Tutto il progetto è stato finanziato con l’otto per mille della Chiesa Valdese, a cui va il ringraziamento del presidente dell’associazione SI PUO’ FARE Domenico Villani e della presidente dell’associazione ANFFAS Edda Fasciano.