Interpretazione legge sulla surroga, Fanelli e Facciolla: “Toma ha utilizzato il Consiglio a suo uso e consumo, c’è dolo”

“O Toma non comprende quello che fa o, cosa ancora più grave, utilizza il consiglio regionale a suo uso e consumo”. Questo il pensiero degli esponenti del Pd Fanelli e Facciolla in merito alla richiesta del consiglio dei ministri della modifica dei comma 1 e 2 dell’articolo 12 della legge di stabilità. L’articolo 12 non è stato impugnato sostanzialmente perché – hanno detto durante la conferenza stampa di questa mattina – Toma ha preso l’impegno con il governo di riportare la questione in consiglio regionale. Ora il presidente deve ammettere l’errore e trovare soluzioni. I comma 1 e 2 dell’articolo 12 sono quelli che interpretano l’articolo 11, cioè l’eliminazione della surroga. Con questi due commi c’è stata l’esautoramento del consiglio regionale dalle sue funzioni ricognitive. E’ stato violato il principio della centralità del consiglio regionale. L’articolo 12 – hanno proseguito – è stato fatto approvare con il chiaro obiettivo di neutralizzare l’attacco del Tar e migliorare la difesa della Regione. Quindi c’è stato un utilizzo artificioso del consiglio regionale. Per questo chiederemo un monotematico, ma comunque Toma dovrà venire in Aula per modificare l’articolo 12 e in quella circostanza chiederemo conto.

IN ALTO LE INTERVISTE

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com