Insediato il neo Consiglio dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Larino

Venerdì 04 marzo 2022 si è insediato il nuovo Consiglio dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Larino, nominato a seguito dell’Assemblea elettiva tenutasi nei giorni 21 e 22 febbraio 2022, che resterà in carica per il quadriennio 28 febbraio 2022 – 27 febbraio 2026.

Nella stessa seduta, ai sensi dell’art. 10 del D.Lgs. 139/2005, sono state altresì attribuite le cariche di Vice-Presidente, di Consigliere Segretario e di Consigliere Tesoriere.
Pertanto il Consiglio risulta così composto:
page1image14298176page1image14300288

 Presidente
 Vice-Presidente  Segretario
 Tesoriere
 Consigliere
 Consigliere
 Consigliere

Dott. Nicola Buri
Dott. Manuelo Volpe
Dott.ssa Giovanna Cesarone Aprile Rag. Giuseppe Chiappini
Dott. Adamo Manes
Dott.ssa Giovanna Colombo
Dott. Gianbattista Amoruso

Il Revisore Unico dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Larino risulta essere:

 Revisore Unico Dott. Marco Ferraro

Inoltre, il Consiglio dell’Ordine, ai sensi dell’art. 4 e 5 del Regolamento per la costituzione e l’elezione dei Comitati Pari Opportunità, ha designato membro del Comitato Pari Opportunità la Dott.ssa Giovanna Colombo che assumerà la carica di Presidente.

Pertanto, il Comitato Pari Opportunità dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Larino risulta così composto:

 Presidente  Componente  Componente  Componente  Componente

Dott.ssa Giovanna Colombo Dott.ssa Giulia Baccari
Dott.ssa Giuseppina Colaiacovo Dott. Giuseppe Lemme
Dott.ssa Maria Teresa Santoianni

Il Presidente Nicola Buri ha inoltre sottolineato il ruolo fondamentale e strategico che interpreteranno tutti i componenti del Consiglio, del Comitato Pari Opportunità ed il Revisore, dichiarando che:

“…si tratta di Colleghi con esperienza ed affidabilità, a cui chiederò massima collaborazione in tutte le iniziative che l’Ordine intraprenderà, con il comune obiettivo di migliorare e tutelare gli interessi della categoria, a cui va già il nostro ringraziamento per l’apporto che sapranno garantire” .
“Tutte le attività collegiali saranno attuate nel pieno rispetto del principio di trasparenza che deve accompagnare il Consiglio nello svolgimento del mandato istituzionale, garantendo a tutti gli iscritti un criterio di equità e di pari dignità”.