Insediata a Larino la procuratrice capo Elvira Antonelli

La termolese Elvira Antonelli, decana della procura sondriese, lascia la Valtellina dopo 28 anni di servizio

Si è insediata oggi a Larino, dopo una pubblica cerimonia, il nuovo procuratore scelto dal Consiglio Superiore della Magistratura, la dottoressa Elvira Antonelli. Dopo due anni dalla sua nomina è arrivato il giorno tanto atteso. Era l’autunno del 2018 quando la pm barese, Isabella Ginefra, all’epoca in servizio alla Dda del capoluogo pugliese, era stata nominata alla guida della Procura di Larino. Poche settimane prima, però, aveva avuto contatti con Palamara per avere conferma del suo sostegno. La Ginefra, poi, era stata nominata e l’altro candidato, Antonio Clemente, aveva presentato ricorso al Csm. 

Dopo vari passaggi il Consiglio di Stato aveva ordinato al Consiglio superiore della magistratura di effettuare una nuova valutazione tra i candidati. Nel frattempo, però, la Procura di Perugia aveva trasmesso al Csm le chat di Palamara, comprese quelle in cui si discuteva della questione Larino e del sostegno da dare alla Ginefra. E per questo, a febbraio 2021, la Quinta commissione ha proposto di mettere da parte la procuratrice in carica e nominare al suo posto la Antonelli.

La Ginefra aveva poi presentato ricorso al Tar evidenziando la violazione del principio di retroattività di alcune norme e sostenendo che il Consiglio di Stato non avrebbe in nessun modo potuto capovolgere il giudizio di subvalenza della Antonelli e che, inoltre, l’annullamento in autotutela della delibera di nomina del settembre 2018 sarebbe illegittimo e che i messaggi con Palamara erano “inutilizzabili e irrilevanti”.

Il Tribunale amministrativo ha dato torto alla magistrata Ginefra ritenendo le chat tra la stessa e Luca Palamare “indicative di una formazione distorta della volontà dell’organo consiliare, che non si è indirizzata sull’individuazione del candidato maggiormente meritevole”. 

Per questo motivo il Tar Lazio ha respinto il ricorso della magistrata barese contro la delibera con cui, nel febbraio dello scorso anno, il Consiglio superiore della magistratura le aveva di fatto tolto l’incarico di procuratore capo annullando in autotutela la designazione e nominando al suo posto Elvira Antonelli. 

La dottoressa Antonelli, termolese, decana della procura sondriese, lascia la Valtellina dopo 28 anni di servizio. E’ il primo procuratore della città adriatica a ricoprire questo incarico.