Inquinamento senza tregua, limite di guardia superato da 10 giorni

L’inquinamento non dà tregua a Venafro, nè sembra servire a qualcosa il blocco del traffico pesante, la centralina di via Campania continua a dare segnali pessimi con il Pm 10 al triplo del limite consentito, da dieci giorni consecutivi. Una situazione da allarme rosso. La centralina dell’Agenzia regionale per la protezione ambientale del Molise di via Campania ha segnalato giovedì 25 febbraio il 21esimo superamento da inizio anno del limite massimo consentito delle polveri sottili. Gli sforamenti del Pm10 dal 16 febbraio al 25 febbraio hanno seguito un andamento impressionante: da 66 a 149 unità per milligrammo su un tetto massimo consentito di 50. Solo mercoledì 24 febbraio la centralina, con 144, ha registrato un livello di polveri sottili pari quasi al triplo consentito. A poco o niente sembre essere servita l’ordinanza di limitazione al transito dei mezzi pesanti su via Colonia Giulia. Intanto si continua ad aspettare lo studio epidemiologico di tipo eziologico affidato al Cnr di Pisa. Una lotta impari, le polveri corrono, lo studio va a rilento.
Anche a dicembre, si era registrata una impressionante progressione del valore del Pm10, fino allo sforamento numero 50 del 23 dicembre, che ha fatto registrare un valore di 119, con un limite massimo fissato a 50.