Inquinamento, Ricci blocca i Tir: per Venafro non si passa più

VENAFRO. Il sindaco di Venafro, Alfredo Ricci, ha emesso un’ordinanza per limitare le emissioni inquinanti nel territorio comunale. In particolare gli automobilisti sono obbligati a spegnere i motori dei veicoli in caso di sosta prolungata, mentre il funzionamento degli impianti di riscaldamento a gasolio e a biomassa è limitato a dieci ore al giorno. In tutto il territorio comunale sarà vietata la circolazione di auto, moto e altri mezzi non in linea con le normative europee. In particolare i tir e alcuni autobus non potranno circolare dalle 7:00 alle 21:00. L’ordinanza entrerà in vigore martedì 14 gennaio e durerà fino a lunedì 20 gennaio. Nell’ordinanza Ricci spiega che “a determinare i superamenti registrati, potrebbero concorrere, oltre al traffico veicolare che attraversa il territorio del Comune di Venafro, anche le emissioni provenienti da impianti produttivi situati in Comuni diversi da quello di Venafro ma i cui effetti, per ragioni territoriali e a prescindere dai confini amministrativi dei Comuni, potrebbero riverberarsi anche sul territorio di Venafro. Considerato che, tuttavia, il sottoscritto può adottare provvedimenti incidenti soltanto su attività situate nel territorio del Comune di Venafro” per ora si va avanti con questo provvedimento.
Scendendo nel dettaglio dell’ordinanza: 1) è fatto obbligo di spegnimento dei motori dei veicoli in caso di sosta prolungata degli stessi; 2) il periodo giornaliero consentito per il funzionamento degli impianti di riscaldamento
alimentati a gasolio e a biomassa, con esclusione degli impianti installati negli edifici adibiti a ospedali e luoghi di cura e scuole di ogni ordine e grado, è fissato in n. 10 ore; 3) è vietata la circolazione su tutto il territorio comunale dei seguenti veicoli: a) autovetture Euro 0 alimentate a benzina, nonché Euro 0, Euro 1, Euro 2 e Euro 3 alimentate a gasolio, dalle ore 9:00 alle ore 19:30; b) ciclomotori e motoveicoli Euro 0 (omologati prima del 17.6.1999) e Euro 1 (omologati dopo il 17.6.1999), dalle ore 9:00 alle ore 19:30; c) veicoli, diversi da quelli di cui alle precedenti lettere a) e b), di massa a pieno carico inferiore a 6,5 t, Euro 0, Euro 1, Euro 2 e Euro 3, alimentati a gasolio, dalle ore 7:00 alle ore 21:00; d) veicoli, diversi da quelli di cui alle precedenti lettere a) e b), di massa a pieno carico superiore a 6,5 t, dalle ore 7:00 alle ore 21:00; e) autobus Euro 0 dei gestori di servizi TPL e dei gestori di servizi turistici, per tutti i giorni dalle ore 7:00 alle ore 21:00; 4) sono esonerati dai divieti di cui al precedente punto 3) i seguenti veicoli: a) veicoli della Polizia di Stato, della Polizia Municipale, delle Forze Armate, dei Vigili del Fuoco e della Protezione Civile per motivi di servizio; b) veicoli delle pubbliche assistenze, limitatamente per i servizi essenziali e urgenti e veicoli della Guardia Medica; c) veicoli adibiti all’igiene urbana; d) veicoli al servizio delle persone invalide munite del contrassegno previsto dal Codice della strada, e con invalido a bordo; e) veicoli utilizzati per trasporto di persone che si rechino presso le strutture sanitarie per sottoporsi a visite mediche, terapie ed analisi programmate in possesso di relativa certificazione medica; f) veicoli al seguito delle cerimonie funebri, per l’itinerario strettamente necessario; g) veicoli in servizio pubblico, appartenenti ad aziende che effettuano interventi urgenti e di manutenzioni sui servizi essenziali (esempio gas, acqua, energia elettrica, telefonia), veicoli attrezzati per il pronto intervento e la manutenzione degli impianti elettrici, idraulici, termici e tecnologici, per gli interventi necessari; h) i veicoli (di cui al precedente punto 3) degli operatori economici non residenti o aventi la sede a Venafro, partecipanti ai mercati del mercoledì e/o del sabato, che siano giunti sul sito del mercato prima dell’orario di entrata in vigore del divieto di circolazione: tali veicoli durante l’orario del divieto di circolazione potranno circolare esclusivamente per uscire da Venafro confluendo su viale San Nicandro, direzione S.S. 85 Var; i) veicoli impegnati per particolari o eccezionali attività in possesso di apposita autorizzazione.

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com