Influenza, nel 2018 spesa superiore al miliardo per i farmaci da banco

Dimensione srl 3×1

Come ogni anno, la sindrome influenzale colpisce milioni di italiani. Con l’avvicinarsi della primavera, la ‘stagione’ in cui l’influenza si diffonde con maggior efficacia sta volgendo al termine ed è tempo di ‘bilanci’ anche per ciò che concerne le spese farmaceutiche sostenute da chi ha palesato anche solo alcuni sintomi dell’influenza. Accade spesso che chi teme di aver contratto il virus, per via dell’emergere anche di alcuni possibili sintomi, si rechi subito in farmacia – anche a scopo ‘precauzionale’ – per comprare i medicinali e, anche per questo, le spese sostenute durante la ‘stagione influenzale’ sono state notevoli.

Oltre un miliardo di euro speso per l’acquisto di farmaci da banco

Secondo i dati emersi dallo studio presentato al termine del 2018 durante il Congresso Nazionale della Società Italiana di Pneumologia, la spesa (da parte dello Stato e delle famiglie) per contrastare l’influenza aveva già raggiunto i 10 miliardi di euro.

Per quanto concerne i soli farmaci da banco, nel corso dell’intero anno solare del 2018, gli italiani hanno sborsato 1.187 milioni di euro (dati Iqvia) mentre nel periodo che va da novembre 2018 a febbraio 2019, l’esborso ha superato di gran lunga il mezzo miliardo di euro (570 milioni). Tornando ai dati relativi all’anno scorso ed ai farmaci acquistabili senza prescrizione medica, si registra un aumento superiore al 5% della spesa per i medicinali contro la tosse (per i quali sono stati spesi, complessivamente, 322 milioni di euro) benché il primato – in questo settore – spetti comunque alla Tachipirina, molto gettonata in quanto adatta al trattamento di numerosi malanni.

Più in generale, dalla lettura dei dati raccolti dall’Iqvia, emerge un lieve calo (- 0.2%) nel volume di vendite dei farmaci da banco durante il periodo novembre 2018 – febbraio 2019 rispetto allo stesso lasso di tempo a cavallo tra il 2017 ed il 2018, per altro segnato dalla diffusione di un virus più potente.

Gli acquisti maggiori si fanno in farmacia

Le farmacie fisiche si confermano il luogo al quale gli italiani si rivolgono più di frequente per l’acquisto dei medicinali. Con vendite per oltre un miliardo di euro, gli esercizi farmaceutici si sono accaparrati la fetta più grossa del mercato, lasciandone solo una piccola percentuale alle parafarmacie ed alla grande distribuzione.

Tra i canali di commercializzazione dei farmaci da banco vi sono anche le farmacie online, che rappresentano un settore relativamente recente in grado però di far registrare una crescita costante. A seguito dell’aggiornamento della normativa del 2015, le farmacie online sono autorizzate a vendere prodotti farmaceutici solo se associati ad un esercizio con una sede fisica in possesso di una regolare autorizzazione rilasciata dalle autorità competenti in materia.

Questo tipo di farmacie, come ad esempio DocPeter, consente ai clienti di effettuare gli acquisti in maniera rapida e sicura, assicurando un maggior tasso di privacy. Nei primi mesi del 2019, il numero delle farmacie online che ha completato l’attivazione ha superato le 800 unità; le Regioni in cui si registrano i dati più elevati sono Campania, Lombardia e Piemonte mentre, a livello provinciale, il ‘podio’ è occupato da Napoli, Roma e Torino. Circa un quarto di chi compra prodotti farmaceutici online rientra in una fascia di età over 55 ed effettua gli acquisti utilizzando soprattutto tablet e pc, mentre le procedure d’acquisto attraverso dispositivi mobili e la procedura di pagamento telematica risultano ancora ostiche per una parte degli utenti.

Le farmacie online devono presentare, sul proprio sito, una sorta di bollino di garanzia – secondo quanto stabilito dalle norme dell’Unione Europea. Il contrassegno permette – con un click – di accedere al portale del Ministero della Salute dove, in un’apposita sezione, è possibile controllare (una volta selezionati regione, provincia e comune per la localizzazione dell’esercizio) se il sito web è autorizzato alla commercializzazione dei prodotti farmaceutici.

 

Dimensione srl 3×1

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli