Incidente sulla Bifernina, Morrone sotto shock per la morte di Maria Melfi

«Era l’anima e la vitalità del paese». E’ con queste parole che il sindaco di Morrone nel Sannio, Colasurdo, ha commentato la tragica morte di Maria Melfi, la 51enne deceduta nella giornata di ieri, 11 luglio, a seguito di un terribile incidente stradale avvenuto sulla Bifernina. La donna era in sella alla moto assieme al marito, 58 anni, anche lui di Morrone nel Sannio, quando per cause ancora in corso di accertamento da parte dei carabinieri, la due ruote è impattata contro una Fiat Punto guidata da un 72enne di Castelpetroso. Un impatto fortissimo. Sul posto è intervenuto il 118 che ha immediatamente trasferito i due centauri in pronto soccorso. Troppo gravi, però, le condizioni della donna che, colpita da due arresti cardiaci, non è sopravvissuta nonostante tutti i tentativi da parte dei medici del Cardarelli di Campobasso. La notizia della morte di Maria Melfi si è diffusa subito a Morrone, dove la donna viveva assieme al marito ed era molto conosciuta e amata. Il marito, invece, resta ancora ricoverato in prognosi riservata presso il Cardarelli: le sue condizioni sarebbero gravi ma non sarebbe in pericolo di vita. Sono in corso le indagini per ricostruire la dinamica dell’accaduto. Stando ad una prima ricostruzione sembrerebbe che l’auto avrebbe occupato la corsia opposta nel tentativo di immettersi da una stradina secondaria investendo la moto. Il 72enne potrebbe essere iscritto sul registro degli indagati.