Incidente mortale, oggi si decide sull’autopsia

La Polizia Stradale intanto prosegue con gli accertamenti

Camera di Commercio – SPID

Incidente mortale nella zona industriale di Campobasso, presso l’ufficio della Procura della Repubblica si è proceduto alla nomina del medico legale ed entro oggi si saprà se verrà effettuata l’autopsia sul corpo del povero Gianmarco Di Vico, il 21enne che lunedì sera ha persso la vita a causa dello scontro fra lo scooter che stava guidando e una Ford Focus.

Solo al termine di questa procedura il magistrato concederà il nulla osta per la riconsegna della salma ai familiari. Un altro ragazzo di 19 anni che viaggiava sullo scooter con Gianmarco è rimasto ferito, ma per fortuna non è in pericolo di vita. Questo ennesimo incidente, oltre allo choc per il decesso del giovane campobassano, solleva da più parti la necessità di intervenire su via Ferro e fare in modo essa sia più sicura per il transito delle auto e dei pedoni. Il consigliere comunale della Lega, Alessandro Pascale, oltre a esprimere l’amarezza per il fatto accaduto ha inviato una nota stampa in cui esprime il suo pensiero: «Dai tempi del sindaco Di Fabio avevo chiesto maggiore attenzione per un’area nella quale ogni giorno gravitano almeno diecimila persone – precisa l’esponente del centrodestra – Di Bartolomeo fu bloccato dal Patto di Stabilità, l’amministrazione Battista poco ha fatto. Anzi, nel corso dell’ultima legislatura, con la scuola Montini spostata alla zona Industriale, il traffico è aumentato notevolmente. Manca un’adeguata segnaletica orizzontale, verticale, così come una più efficace illuminazione – sottolinea Pascale – Servirebbero i dissuasori di velocità, così come la manutenzione delle strade. Presenterò una interrogazione urgente al Consiglio comunale di Campobasso – rende noto il consigliere della Lega – per sollecitare il sindaco Gravina e la sensibilità dell’assessore Cretella, affinché vogliano prendere, sin da subito, provvedimenti su una zona strategica della città, ma abbandonata da troppo tempo. Tra le altre cose, è mancata negli ultimi anni anche un’adeguata cura del verde e del decoro urbano. Occorre mettere in sicurezza l’intera zona sia per i lavoratori sia per chi transita quotidianamente – ha sottolineato Pascale – Anche alla luce di diverse grandi aziende presenti in loco, che lavorano con mezzi pesanti per l’intero arco della giornata. Gli incidenti degli ultimi giorni – ha concluso Alessandro Pascale – sono la coda di sangue di tanti incidenti che, purtroppo, con troppa frequente cadenza puntualmente si verificano».

Camera di Commercio – SPID

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com