Incendio a Campomarino lido, il vento complica le operazioni: si sospetta il dolo

Questa volta a bruciare è stata la vegetazione che si trova all’altezza del cavalcavia sulla Statale 16 in direzione Foggia

Torna l’incubo incendi a Campomarino, già fortemente messa alla prova lo scorso anno.

Questa volta a bruciare è stata la vegetazione che si trova all’altezza del cavalcavia sulla Statale 16 in direzione Foggia.

Diversi i focolai che, sospinti dal vento, hanno percorso circa un chilometro e mezzo di terreno lungo il costone che collega Campomarino e il paese dalla zona del Monica club a quella del cavalcavia.

Grande il lavoro dei Vigili del fuoco del distaccamento di Termoli che dalla mattinata di oggi, martedì 9 agosto, sono alle prese con lo spegnimento delle fiamme che hanno lambito alcune case nelle vicinanze.

I vigili del fuoco hanno anche richiesto l’intervento di mezzi aerei

Il sospetto è che dietro le fiamme si celi la mano dell’uomo, ma questo potrà essere accertato solo ad operazioni concluse, quando gli inquirenti si metteranno alla ricerca di eventuali inneschi.