Incarichi e consulenze nelle Regioni, Molise la peggiore d’Italia

Nel 2020 il Molise ha speso quasi 400mila euro

Calabria, Basilicata e Molise sono le Regioni meno efficienti nelle spese sostenute per incarichi libero-professionali di studi, ricerca e consulenza. Sono le uniche a ricevere la ‘C’, il rating peggiore assegnato dalla speciale classifica elaborata per l’Adnkronos dalla Fondazione Gazzetta Amministrativa della Repubblica italiana, nell’ambito del progetto ‘Pitagora’, che prende in esame i costi sostenuti nel 2020 da Regioni e capoluoghi di Provincia

Nello specifico, per questa voce, nel 2020, il Molise, nel 2020 ha speso 399.104,32, anche in questo caso raggiungendo un valore minore rispetto agli anni precedenti (nel 2017 era 650.375,32, nel 2018 684.097,64 e nel 2019 493.638,21).

La Calabria ha speso 2.388.601,23. Una cifra che si è comunque ridotta rispetto ai 3.198.562,07 euro del 2019, quando si è toccato un picco al confronto con i due anni precedenti (2.546.511,46 nel 2017 e 2.088.281,61 nel 2018).

La Basilicata, invece, nel 2020 ha speso 624.649,37 euro, l’importo comunque più basso degli ultimi anni (nel 2017 903.308,40, nel 2018 431.648,19, nel 2019 694.690,15).