In ricordo di Giovanni Falcone, giovedì un convegno a Campobasso

Alle 9:30 presso la Sala della Costituzione. L’evento, organizzato dal Coisp, dall’Osservatorio Antimafia del Molise e dall’Associazione Talenti ed Artisti molisani, è patrocinato dal Comune e dalla Provincia

Camera di Commercio – SPID

CAMPOBASSO

Ricordare Giovanni Falcone con una serie di iniziative che siano di supporto alla memoria collettiva di quanto è costata la lotta alla mafia in Italia. Con questo spirito il 23 maggio p.v. (alle 09.30), presso la Sala della Costituzione della Provincia di Campobasso in Via Milano, si terrà un convegno organizzato dal Coisp (sindacato indipendente di Polizia), dall’Osservatorio Antimafia del Molise e dall’ Associazione Talenti ed Artisti del Molise, con la partecipazione anche del professor Alfredo Galasso che ha dedicato la sua vita alla lotta alla mafia. L’avvocato Galasso è stato nel Molise lo scorso 05 ottobre allorquando sempre il Coisp organizzò, unitamente all’Associazione Nazionale Antimafia, altro evento di enorme elevatura presso la Scuola allievi Agenti di Campobasso dal titolo “la lotta alla mafia, strategie e tattiche di contrasto”. Il professore è stato al fianco di Falcone, Borsellino e Caponnetto. Condivise con loro un’amicizia profonda e un rapporto sempre leale e senza infingimenti, in una stagione tormentata della storia siciliana. Ha portato avanti da avvocato di parte civile i processi contro i vertici di Cosa Nostra, sino a rappresentare da ultimo Confindustria Sicilia come parte civile nei processi contro i clan. Ha pubblicato il libro «Mafia. Vita di un uomo di mondo», biografia di Angelo Siino, per anni “ministro dei lavori pubblici” di Cosa Nostra, in cui si sofferma anche sui metodi di infiltrazione della criminalità organizzata nell’amministrazione pubblica. Galasso è stato nominato Presidente onorario dell’associazione antimafia Antonino Caponnetto, che patrocinerà l’evento. Sono passati 27 anni dal 23 maggio 1992, ma il coraggio del magistrato simbolo della lotta alla mafia, la sua azione, la sua determinazione, le sue parole vibrano ancora dentro tanti di noi che guardiamo a Falcone come ad un esempio. Il suo sacrificio, quello della moglie e dei tre agenti della sua scorta vittime della strage di Capaci, ci invitano a rinnovare l’impegno contro la cultura mafiosa e le condotte illegali, un impegno concreto e quotidiano per una società migliore. La memoria e il ricordo devono essere sempre tenuti vivi soprattutto per le nuove generazioni, affinché gli ideali di giustizia che Falcone ha incarnato camminino sulle gambe dei più giovani. Per la tutela della legalità nel nostro territorio ognuno di noi è chiamato a fare la propria parte, dall’amministrazione alla politica, dalla stampa al cittadino oltre alle forze dell’ordine ed agli organi giudiziari. Oltre al noto professionista saranno presenti tra i relatori tre eccellenze della legalità che operano nel nostro territorio. La dottoressa Isabella Ginefra: Procuratore Generale della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Larino, tra le numerose esperienze professionali, ha ricoperto il ruolo di Sostituto Procuratore alla Direzione Distrettuale Antimafia; il dottor Vincenzo Musacchio: Direttore del Tribunale civile di Larino, Presidente dell’Osservatorio Antimafia del Molise, autore della relazione 2017/2018 sulle infiltrazioni mafiose in Molise. Di questo documento sarà distribuita copia e sarà commentato durante il convegno; il dottor Nicolino Pepe: attuale Vicario del Questore di Campobasso, nel 2012 è assegnato alla Direzione Investigativa Antimafia di Roma con l’incarico di Capo della I Divisione – I Reparto – Analisi del fenomeno Cosa Nostra. Dal 2013 al 2018 sempre nella DIA passa a ricoprire il ruolo di Capo I Divisione, 2° Reparto – Attività di Contrasto Cosa Nostra – Reparto Investigazioni Giudiziarie. Modera l’incontro la giornalista Cristina Niro. Sono stati invitati al convegno l’onorevole Luigi Gaetti, Sottosegretario di Stato all’Interno che parlerà delle sue attività messe in atto contro la mafia e l’onorevole Molteni Nicola che darà anche lui un prezioso contributo alla giusta causa. Si ringrazia per la collaborazione il Cav. Michele Falcione, Presidente dell’Associazione Talenti ed Artisti Molisani. Si ringraziano le Associazioni ed i partner di questo progetto a partire dalla Provincia e dal Comune di Campobasso; l’Associazione Nazionale Magistrati del Molise, nella persona del Presidente dr. Enzo Di Giacomo; l’Ordine degli Avvocati di Campobasso e la Scuola Forense. Agli Avvocati che parteciperanno al convegno saranno riconosciuti n. 03 crediti formativi previa registrazione presso il proprio Ordine. Agli appartenenti alla Polizia di Stato sarà riconosciuta la giornata di aggiornamento professionale nelle materie di settore. Per questo si ringrazia il Questore di Campobasso dr. Caggegi Mario che ha riconosciuto nell’evento un interesse particolare. «Un momento bello, emozionante e costruttivo ma soprattutto conoscitivo e formativo» queste le parole del Segretario Generale Regionale del Coisp Giovanni Alfano. «Ringrazio personalmente tutte le associazioni che hanno voluto fortemente patrocinare l’evento. Non è la prima volta che sposiamo determinate tematiche sociali. Già lo scorso 5 ottobre 2018 organizzammo un evento simile, ma dal tenore più tecnico, sempre sulla lotta alla mafia, che ha avuto un enorme successo presso l’istituto di formazione della Polizia di Stato “Giulio Rivera”. Questa volta ci siamo catapultati all’esterno delle nostre caserme per poter dare la possibilità anche alla società civile di partecipare all’evento commemorativo e formativo nello stesso tempo».

 

Camera di Commercio – SPID

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli